AXEL RUDI PELL – Lost XXIII

Titolo: Lost XXIII
Autore: Axel Rudi Pell
Nazione: Germania
Genere: Hard Rock
Anno: 2022
Etichetta: Steamhammer / SPV

Formazione:

Johnny Gioeli – Voce e cori
Axel Rudi Pell – Chitarra ritmica, solista e acustica
Ferdy Doernberg – Tastiere
Volker Krawczak – Basso
Bobby Rondinelli – Batteria


Tracce:
  1. Lost XXIII Prequel (Intro)
  2. Survive
  3. No Compromise
  4. Down On The Streets
  5. Gone With The Wind
  6. Freight Train
  7. Follow The Beast
  8. Fly With Me
  9. The Rise Of Ankhoor
  10. Lost XXIII

Voto del redattore HMW: 7,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:95

A pochi mesi dall’album Diamonds Unlocked II, fatto tutto di cover, Axel Rudi Pell torna con questo Lost XXIII, raggiungendo così quota ventuno (in trentatré anni di carriera). Il chitarrista teutonico, forte della formazione stabile che lo accompagna ormai dal 2013 (con l’ingresso del batterista Bobby Rondinelli in sostituzione di Terrana), propone un album classico, solido e piacevole.

Per la prima volta però da quando recensisco e ascolto ARP, mi sono trovato in difficoltà. Normalmente, quello che mi prima aspetto è poi confermato in maniera egregia. Questa volta le cose sono andate diversamente, dimostrando come l’ascolto di un disco è condizionato dal nostro umore e non sempre riusciamo ad essere asettici: è per questa ragione che evito di fare recensioni precipitose e mi prendo per lo meno una settimana di ascolto – ininterrotto – del disco da analizzare. Questa volta me ne sono servite quasi tre, ed è per tale motivo che questa recensione esce pochi giorni dopo la pubblicazione ufficiale dell’album. Sono contento di aver aspettato perché avrei sicuramente scritto una recensione partigiana, poco obiettiva e della quale mi sarei pentito. Detto questo, passiamo all’analisi del disco.

Lost XXIII è composto da un’introduzione e nove canzoni (dieci per l’edizione in digipack, però l’etichetta ci ha fornito l’edizione normale ed quindi a questa che mi atterrò) di sano e genuino hard rock melodico. L’introduzione “Lost XXIII Prequel” anticipa la maestosità ed epicità, a tratti arabeggiante, del tema musicale che verrà ripreso in “Lost XXIII”, un brano di oltre otto minuti, con un inizio arpeggiato molto alla Gamma Ray – un pezzo interessante e poliedrico che chiude l’album.

Anche in questo caso la proposta può contare su due punti forti. Il primo è ovviamente il gusto compositivo, classico, di Axel Rudi Pell (“Survive” e la mia preferita “Freight Train”, un brano dal tempo medio, con ritornello di gran presa che rimane subito in testo), unito alla sua capacità di sfornare assoli eccellenti: si pensi alla strumentale “The Rise Of Ankhoor” (bellissima!) o a “No Compromise”, altra canzone fra le mie preferite e con sonorità che mi hanno ricordato quelle degli Europe di Prisoners In Paradise.

Il secondo è, ovviamente, la intensa espressività vocale di Johnny Gioeli, la cui voce, non mi stancherò mai di dirlo, è sicuramente una delle più interessanti nell’odierno panorama hard & heavy. Se da un lato mi piacciono l’aggressività e la voce tagliente che Gioeli riesce ad esprimere in pezzi quali “Follow The Beast”, “Survive” e “Down On The Streets”, dall’altro penso che in questo disco le prestazioni migliori siano quelle delle due ballad, “Gone With The Wind” (caratterizzata da un arpeggio con un gusto molto anni ’60) e la delicata “Fly With Me”.

Le tastiere creano la giusta atmosfera e la sezione ritmica è tanto essenziale quanto granitica. Non sarei però onesto se non esternassi le mie perplessità sulla prova di Rondinelli: ci sono alcuni passaggi, di fatto, che non mi sembrano molto puliti (ad esempio in “Survive”, “Down On The Streets” e “The Rise Of Ankhoor”).

La produzione, devo essere sincero, non mi ha convinto molto; in particolare non mi sono piaciuti i suoni della batteria, ma questi sono aspetti marginali legati ai gusti personali.

Album sicuramente promosso!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.