Slugchop : firmano per la Wanikiya Record


Visualizzazioni post:181

La Wanikiya Record è lieta di annunciare l’ingresso in famiglia degli Slugchop. Il nuovo album FACE YOURSELF è in uscita il 23 maggio in formato fisico e in formato digitale, su tutti i migliori cataloghi mondiali, sul catalogo ufficiale della Wanikiya, sul catalogo della medesima in Giappone e sul catalogo della Crash Sound Distribution!
Conosciamo meglio il gruppo……..

Gli Slugchop sono un gruppo il cui sottogenere è difficile da definire. Lo stile è contaminato dalla formazione musicale eterogenea dei suoi sei componenti che ha portato il gruppo ad avere diverse influenze, dal cosiddetto metal alternativo al cosiddetto nu metal, dall’heavy metal al prog metal fino all’industrial e al deathcore. Il tutto mischiato a creare una miscela in continua evoluzione. Il significato del nome è ambiguo quanto il genere: “slug”, ovvero la “lumaca”, è un animale viscido, molle, estremamente fragile in antitesi con l’altro significato della parola, ovvero il proiettile, solido e letale, descrivendo così la dicotomia che caratterizza l’essere umano. La lumaca inoltre è l’animale che simboleggia la lentezza per antonomasia, in grado di arrivare dove deve andare ma con i suoi tempi, un invito a prendersi il proprio tempo in contrasto con la frenesia obbligata dalla società in cui viviamo. Accostato a questo nome c’è il termine “chop” che vuol dire “tagliare”, “colpo”, “fendente”, un qualcosa di netto, rapido e violento come il loro stile.

FACE YOURSELF
Il tema dell’album è il rapporto con sé stessi e tra il sé e la società, declinato attraverso gli stadi di conoscenza e accettazione di ciò che si è. Figure retoriche e flussi di coscienza descrivono gli stati d’animo che caratterizzano un percorso che passa dalla consapevolezza di ciò che si è per arrivare all’accettazione di quello che siamo, nel bene e nel male.Un invito ad abbandonare le nostre comodità per buttarsi nell’ignoto della parte più profonda di noi stessi, azione necessaria per una piena realizzazione del Sé. Questo messaggio è ben rappresentato dalla copertina dell’album, che ritrae una piramide di corpi informi dalla quale si erge
un uomo, una specie di Übermensch nietzscheiano che nell’immagine si allontana dalla zona di luce per tuffarsi nel buio sopra di lui.
Cos’altro aggiungere? Be’, seguite il gruppo e i nostri canali internet per essere sempre aggiornati!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.