Ihsahn : confermato al PhenomeRock Fest!


Visualizzazioni post:152

Ihsahn, classe 1975, è un musicista, cantautore e compositore norvegese. È noto alle scene musicali per il ruolo di leader della black metal band Emperor. Oggi, ERocks Production e Good Music confermano questo grande artista sul palco del PhenomeRock Fest 2022. Potremo assistere alla performance di Ihsahn il giorno 9 Luglio, insieme ai già annunciati At The Gates.

Tickets e Prevendite su: https://dice.fm/bundles/phenomerock-festival-2022-yova?lng=it

Ihsahn raggiunge la notorietà con le sue performance con la band symphonic black metal Emperor, diventando uno dei fondatori del genere. Si dice che le tematiche trattate nei brani del gruppo siano direttamente correlate alla vita privata del musicista.

Oltre alla ben nota carriera con gli Emperor l’artista si lancia anche in suo percorso solista. Le sonorità passano così dal symphonic al progressive, caratterizzate da un’ottima tecnica, continui cambi di ritmo e stili vocali. Il suo timbro è inconfondibile, spazia infatti da toni puliti, evocativi ed epici ad uno scream molto personale.

Nel 2006 pubblica il suo primo lavoro solista, intitolato The Adversary in cui suona tutti gli strumenti ad eccezione della batteria affidata a Asgeir Mickelson. Dopo soltanto un anno da queste release, insieme alla moglie Heidi Solberg e all’artista folk norvegese Knut Buen, da luce al progetto Hardingrock.  Pubblica così l’album Grimen, una sperimentazione di black metal, gothic, elettronica e folkmetal.

Dicografia

Nel 2008 esce il secondo album AngL che vede impegnato nuovamente Ihsahn con tutti gli strumenti a parte la batteria (sempre affidata a Mickelson). L’album dedicato al neonato figlio, riprende alcune sonorità del lavoro precedente aumentando però la componente progressive.

Sempre nel 2008 Ihsahn propone per la prima volta i brani soliti dal vivo al Rockfeller di Oslo, accompagnato dai Leprous di Einar Solberg, suo cognato.

Del 2010 il terzo album solista dal titolo After, che rappresenta un punto di rottura con ciò che è stato fatto in precedenza. A partire da questo album Ihsahn rinizierà ad esebirsi regolarmente durante i festival europei.

Nel giugno 2012 viene pubblicato Eremita, album che per certi versi cerca di affinare ciò che è stato fatto con After. Si introducono infatti nuovi elementi in grado di incupire il sound.

Il 21 ottobre 2013 esce Das Seelenbrechen, sicuramente l’album più intricato e sperimentale di quelli sino ad ora usciti. Si tratta di un album ermetico ed ispirato a tematiche care a Nietzche.

Tre anni più tardi nel 2016 esce Arktis. Disco caratterizzato da un sound diverso dai precedenti lavori. Un album decisamente più facile da ascoltare rispetto al precedente ma anche rispetto a tutti i predecessori. Il sound infatti è arricchito di sonorità esterne al metal, e che spesso ricordano gli anni ’70, specie nelle tastiere.

4 Maggio 2018 Ihsahn pubblica Àmr, settimo disco solista. Nel disco sono presenti elementi provenienti addirittura dal pop anni ’80 oltre a frangenti puramente black metal. Ennesima dimostrazione di come Ihsahn sia in grado di fondere ed unire generi completamente diversi creando un risultato di notevole spessore.

Nell’autunno 2018 Ihsahn ha iniziato il suo primo tour europeo in club, supportato da Ne Obliviscaris e Astrosaur. Nel 2022 collabora con il cantante dei Trivium Matthew Heafy al singolo Tamashii No Houkai del progetto black metal Ibaraki.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.