Black Hecate : presentano il video di “Ponte Ridente”


Visualizzazioni post:117

“Ponte Ridente” è il nuovo singolo del progetto metal sperimentale Black Hecate, il brano è ispirato ad un luogo, ad Ariano Irpino, il Ponte della Panoramica, ormai cristallizzato nel suo essere viatico di suicidi per la sua conformazione.

Il titolo “Ponte Ridente” è nato da un murales in particolare, tra quelli inseriti come aspetto artistico/documentaristico nel video proposto, quello di un Joker ridente, come se fosse spettatore degli eventi (aspetto liminale), a ricordare dolori,sopportazioni,soprusi e cinismo.
Ciò che si ascolta nel brano sono i suoi rumori ambientali, i cani (anche qui entra in gioco l’aspetto simbolico, in quanto accompagnatori di Hekate), le sue onde, accompagnati da synth ed una base di chitarra.
Al momento sono già pronti altri pezzi ma si attende il momento migliore per la loro uscita.

Black Hecate è un progetto liminale che nasce nel 2021 per raccogliere istanze
sperimentali legate al dark ambient.
L’idea base è di creare delle ‘foto’ musicali di un luogo attraverso vari strumenti (come il soma ether 2 che amplifica le onde radio di un luogo e che sono tutte diverse per zona, in base ad appartamenti, centrali elettriche, pali della luce, macchine…) raccontandone la storia, il momento specifico, gli umori ed i ‘fantasmi’
Il suo nome è, infatti, collegato alla dea Hekate, al suo aspetto ctonio e liminale, cercando sia il percepito (i suoni ambient del luogo in questione) che lo sfuggente( il soma ether che ci mostra suoni assolutamente non percepiti altrimenti impazziremmo in alcuni punti).
Sotto questo aspetto Black Hecate è ricerca del liminale.
Logicamente il progetto prende in esame locazioni che possano raccontare storie. “Ponte Ridente” ne è l’esempio.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.