Tankard : pubblicano il video del secondo singolo “Ex-Fluencer”


Visualizzazioni post:90

Anche dopo quarant’anni vissuti al massimo in nome dell’heavy metal, non c’è modo di fermare il treno a tutta birra dei TANKARD. Giusto in tempo per i festeggiamenti del proprio 40° compleanno, i TANKARD pubblicheranno “Pavlov’s Dawgs”, diciottesimo album della carriera nonché debutto per la nuova etichetta Reaper Entertainment.

Oggi la nostra band preferita di Francoforte presenta il secondo singolo “Ex-Fluencer” dimostrando che, anche dopo 40 anni di storia della band, il gruppo è tutt’altro che obsoleto. Il brano è ora disponibile su tutte le piattaforme di streaming.

Il video ufficiale della canzone è stato registrato al Rock Harz Festival di quest’anno, dove il brano è stato suonato in anteprima.
Il video può essere visto qui:

Gerre commenta: “Il contenuto della canzone riguarda il lato oscuro della follia dei social media, in cui la protagonista si perde visibilmente e va alla deriva in un mondo completamente surreale, ma fortunatamente alla fine ritrova la via d’uscita. A mio parere, il nostro chitarrista Andi ha creato uno dei riff più fighi del nuovo album, accompagnato da scene del Rock Harz Festival di quest’anno con i fan sensazionali sullo sfondo, questo clip non può che trasformarsi in un successo! CLICCA O MUORI!“.

L’album e il singolo sono stati di nuovo registrati al Gernhard Studio di Troisdorf, con il produttore Martin Buchwalter.
Il lyric video ufficiale del primo singolo “Beerbarians” è qui: https://youtu.be/rUQIZd8sP0w

“Pavlov’s Dawgs” è preordinabile in CD, vinile colorato, earbook limitato con foto inedite che ripercorrono i quarant’anni dei TANKARD e boxset limitato con due demo in cassetta: https://lnk.to/TankardPavlovsDawgsPR

La tracklist è la seguente:
1. Pavlov`s Dawg
2. Ex-Fluencer
3. Beerbarians
4. Diary of a Nihilist
5. Veins of Terra
6. Momento
7. Metal Cash Mashine
8. Dark Self Intruder
9. Lockdown Forever
10. On the day I die

TANKARD online:
www.facebook.com/tankardofficial
www.tankard.info

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.