Sigh : è uscito “SHIKI”, il nuovo album del gruppo giapponese


Visualizzazioni post:156

Le leggende giapponesi SIGH hanno pubblicato il loro nuovo album Shiki il 26 agosto per Peaceville Records/Audioglobe.

Shiki, un’opera di blackened heavy metal oscuro ed eclettico, avvolto da influenze tradizionali orientali, segna l’ultimo capitolo dell’eredità dei Sigh e include le loro registrazioni più pesanti ed oscure degli ultimi anni; un raffinato ibrido di black metal a tratti primitivo in mezzo a riff e assoli di heavy metal melodico più epico.

L’album vi porterà in un viaggio attraverso lo strano e psichedelico mondo dei Sigh che incorpora una miscela eclettico di stili e sperimentazioni di vario genere, evidenziando la loro forza creativa vitale nel campo dell’avanguardia, pur mantenendo radici di vecchio stampo.

Immergetevi nel nuovo mondo dei Sigh attraverso il primo singolo “Mayonaka No Kaii” e il video illustrato che lo accompagna, realizzato dallo straordinario animatore Costin Chioreanu (http://www.twilight13media.com,  https://www.facebook.com/costin.chioreanu/ ).

Guarda il video

La parola stessa Shiki ha vari significati in giapponese: quattro stagioni, tempo di morire, direzione di un’orchestra, cerimonia, motivazione e colore. I due temi principali dell’album sono le quattro stagioni e il tempo di morire. Il tema e la grafiche si basano su una poesia tradizionale giapponese e in Shiki Mirai esplora come in questa fase della vita egli stesso stia attraversando l’autunno, con l’inverno alle porte, e quindi si immedesima nei sentimenti contrastanti che si provano guardando i fiori di ciliegio (simbolo della primavera) in piena fioritura.

A Mirai e Dr Mikannibal si uniscono Frédéric Leclercq dei Kreator e lo straordinario batterista statunitense Mike Heller, dei Fear Factory e dei Raven, oltre ad un’apparizione dell’ex membro Satoshi Fujinami al basso. Shiki è stato registrato in diversi studi e mixato e masterizzato da Lasse Lammert presso gli studi LSD in Germania. L’album impiega tutta una serie di strumenti tradizionali orientali, come i flauti shakuhachi e sinobue, per dare ulteriore consistenza e dinamica alle composizioni e all’atmosfera inquietante che lo contraddistingue.

I Sigh, con Mirai Kawashima, Satoshi Fujinami e Kazuki Ozeki, si formarono nel 1989/90. Dopo i loro demo, si unì Shinichi Ishikawa e i Sigh iniziarono a registrare il capolavoro Scorn Defeat per la Deathlike Silence Productions di Euronymous, diventando uno dei più grandi e venerati esportatori di black metal giapponese.

1. Kuroi Inori [00:16]

2. Kuroi Kage [07:55]

3. Shoujahitsumetsu [03:52]

4. Shikabane [05:28]

5. Satsui – Geshi No Ato [07:07]

6. Fuyu Ga Kuru [06:28]

7. Shouku [05:30]

8. Kuroi Kagami [01:10]

9. Mayonaka No Kaii [05:24]

10. Touji No Asa [02:53]

L’album sarà disponibile in CD, LP vinile nero, LP in edizione limitata con vinile verde, digitale. Preordina l’album qui: https://sighpeaceville.lnk.to/Shiki

 

Date dal vivo nel 2022:
9th – 13th August: Brutal Assault 25 (Czech)
3rd September: Candelabrum Metal Fest (Mexico)

 

Seguite i Sigh: https://www.instagram.com/sighofficialjapan/

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.