POWER AND GLORY – Road Werewolves

Titolo: Road Werewolves
Autore: Power And Glory
Nazione: Argentina
Genere: Heavy Metal
Anno: 2022
Etichetta: Street Metal Records

Formazione:

Jorge Arca Goya – voce
Hernan Ariel Chaves – chitarra, basso
Juan Manuel Sosa – batteria


Tracce:

01. Mayhem
02. Freedom Rider
03. No Guts No Glory
04. Give Me Speed
05. Sharp As Steel
06. Out Of Control
07. Born To Win
08. Road Werewolves
09. Street Metal
10. Danger


Voto del redattore HMW: 7/10
Voto dei lettori: 10.0/10
Please wait...

Visualizzazioni post:173

Dopo avervi parlato dei Kombate e del loro “No Me Verán Caer”, c’è ancora Argentina nel mio stereo grazie a “Road Werewolves”, nuovo album del trio sudamericano Power And Glory uscito sotto l’egida di Street Metal Records!

Originaria di Buenos Aires, la band è attiva da circa un lustro e questo disco rappresenta il loro secondo lavoro, successore di “The Last Rebel” uscito nel 2019: registrato e mixato dal chitarrista Hernan Ariel Chaves, “Road Werewolves” contiene dieci composizioni (“Mayhem” è una intro) di rovente e trascinante heavy metal radicato negli anni ottanta, distante anni luce da qualsiasi influenza sonora attuale.

Un disco totalmente retrò (o vintage, se preferite) a partire dalla produzione – i cui suoni datati ed un po’ polverosi alimentano il dubbio, al primo approccio, che i pezzi provengano davvero dall’epoca d’oro dell’heavy metal – per arrivare, ovviamente, a brani diretti ed arrembanti, dove urgenza metallica e gusto melodico si mescolano con efficacia: in “Road Werewolves” ritrovo diversi influssi di forgia europea come l’energia britannica di marca Judas Priest e la grinta ed il ruvido impatto tutti teutonici di certi Running Wild ed Accept, questi ultimi richiamati alla mia memoria anche grazie al cantante spagnolo Jorge Arca Goya (Dragon Lord, Walkiria), ottimo screamer che, per timbro e stile, mi ha ricordato Udo Dirkschneider e, soprattutto, il nostro bravissimo Alfonso Giordano (Steel Raiser).

Titoli come “Freedom Rider” (di cui è stato da poco pubblicato un video), “Give Me Speed”, “Street Metal” e “Sharp As Steel” – la mia preferita insieme all’altrettanto abrasiva “Out Of Control”, pezzo a cui contribuisce Beto Vazquez al basso – non lasciano dubbi sugli agguerriti intenti del gruppo argentino che, con passione e capacità, reinterpreta a dovere le lezioni impartite dai Maestri citati sopra.

Un disco da ascoltare ad alto volume questo “Road Werewolves”, strabordante di grinta ed adrenalina, con cui i Power And Glory riescono a conquistarsi agevolmente i miei favori in virtù di un heavy metal travolgente, esplosivo e divertente! Mica male, no?

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.