Otus : lanciano il video di “Ex Tenebris I”


Visualizzazioni post:137

La post-metal/sludge band italiana OTUS lancia oggi il video di “Ex Tenebris I”, brano estratto dal nuovo album “Torch”, ora disponibile per Time To Kill Records. Guarda il video qui:

“L’illuminazione non consiste nella contemplazione di figure o visioni luminose, ma nel rendere visibile l’oscurità”.
Carl Gustav Jung.

Il video è un’allegoria del processo di “illuminazione” o presa di coscienza a cui si giunge passando attraverso i nostri aspetti piu cupi.

“Torch” è un concept album incentrato su “La Quarta Via” introdotta dal filosofo/mistico Georges Gurdjieff. La Quarta Via è un sistema di elevazione e sviluppo dell’uomo che si differenzia dalle altre tre identificate dallo stesso mistico in: Via del Fachiro, Via del Monaco e Via dello Yogi. Queste tre vie basate rispettivamente su un approccio, materiale, emotivo e intellettuale vengono trascese, equilibrate e rigenerate in una quarta, dove sarà la Volontà a illuminare la giusta orbita personale.

La “Torcia” è quindi un’allegoria sull’illuminazione attraverso un lavoro sul nostro io più buio e profondo, dove il suo fuoco costituirà il catalizzatore alchemico in grado di decostruire, purificare e poi coagulare la nostra nuova sintesi.

Musicalmente, gli OTUS rappresentano un crocevia di numerose influenze, con riferimenti che vanno da Isis, Om e Cult Of Luna ai Sunn O))), in un incrocio tra brutalità e misticismo.

La band arricchisce il proprio sound suonando strumenti etnici, costruendo i propri sintetizzatori, cantando mantra e curando in modo particolare la propria identità visiva e simbolica, dai poster degli spettacoli alle proiezioni visive sul palco. Il risultato di questa ricerca porta l’approccio della band su composizioni tendenzialmente lunghe e complesse, che si evolvono dolcemente tra momenti aggressivi e rilassati, soluzioni atmosferiche e violente, il tutto al servizio del concept tra occulto e scienza che gli OTUS portano avanti attraverso i testi e l’arte visiva. Questo progetto musicale è stato infatti ispirato anche dalla volontà di affrontare concetti legati principalmente alle filosofie orientali, i quali si intersecano con le scoperte più recenti della fisica moderna; autori come Fritjof Capra e Jiddu Krishnamurti sono importanti fonti di ispirazione.

Line-up:

Fabrizio Aromolo – vocals, synths
Daniele Antolini – bass
Fabio Listrani – guitars
Brunomaria Cosenza – guitars
Leopoldo Russo Ceccotti – drums

OTUS

https://otus783.bandcamp.com/

https://www.youtube.com/user/OTUS783

https://www.facebook.com/Otus7.83Hz

https://www.instagram.com/otus_band/

Time To Kill Records

https://timetokillrecords.bandcamp.com/

https://www.instagram.com/timetokillrecords/

https://www.facebook.com/timetokillrecords/

https://www.timetokill-records.com/

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.