SCREAMACHINE – Church Of The Scream

Titolo: Church Of The Scream
Autore: Screamachine
Nazione: Italia
Genere: Heavy Metal
Anno: 2023
Etichetta: Frontiers Records

Formazione:

Valerio “The Brave” Caricchio: voce
Francesco Bucci: basso
Edoardo Taddei: chitarra principale
Paolo Campitelli: chitarra ritmica e solista
Alfonso “Fo” Corace: batteria


Tracce:

01. The Crimson Legacy
02. Church Of The Scream
03. Night Asylum
04. Revenge Walker
05. Met(H)Aldone
06. Flag Of Damnation
07. Occam’s Failure
08. Pest Case Scenario
09. Deflagrator
10. The Epic Of Defeat


Voto del redattore HMW: 7/10
Voto dei lettori: 10.0/10
Please wait...

Visualizzazioni post:941

Gli italiani Screamachine continuano ancora imperterriti a triturarci il cervello con il loro sound ottantiano e tradizionale nel nuovo e secondo album in studio intitolato Church Of The Scream. La fonte ispiratrice di Francesco Bucci (Stormlord) e soci è sempre il classico heavy metal dei mitici Judas Priest, dei leggendari Metallica, degli inossidabili Accept e via dicendo. Insomma, l’elenco potrebbe essere lungo perché le influenze sono tante e vengono sviscerate senza vergogna ma con l’obiettivo di far conoscere alle nuove generazioni il puro metal targato anni ’80.

C’è anche un aspetto sincero nel suono che i cinque romani propongono perché alla base, la formazione nasce per soddisfare il desiderio di suonare la musica di cui questi musicisti si sono innamorati nell’adolescenza. Dopo l’uscita dell’EP, Borderline, con il nuovo chitarrista Edoardo Taddei (Aeternum), che sostituisce Alex Mele; gli Screamachine pubblicano quindi il naturale seguito del loro buon debutto omonimo del 2021.Il cantante Valerio “The Brave” Caricchio è una vera e propria forza della natura con le sue decise, scarne e crude corde vocali. Basta ascoltare l’iniziale “The Crimson Legacy”, che decolla come un caccia supersonico pronto a bombardare l’obiettivo prefissato. Quello che si sente in questa formidabile song è speed metal aggressivo e travolgente. La moderna produzione è poi una bomba nel senso buono della parola grazie principalmente a Paolo Campitelli (Kaledon), che suona benissimo la chitarra anche se lui è pure un ottimo tastierista. La robustezza sonora continua nello schiacciasassi metal di “Church Of The Scream” e si conferma nella teatrale e ultima in scaletta: “The Epic Of Defeat”, con il cantante Davide “Damna” Moras (Elvenking) ospite dietro al microfono. Il duo chitarristico Campitelli/Taddei funziona alla perfezione con accelerazioni micidiali e ritmi forsennati, sostenuti da una battente sezione ritmica, soprattutto in brani come, la cadenzata “Methadone”, impreziosita da cori travolgenti e un interminabile assolo al fulmicotone i o come nell’epica e tagliente “Occam’s Failure”, sostenuta dagli acuti brutali del nostro romano.

In “Pest Case Scenario” i cinque pestano furiosamente e ancora sull’acceleratore ma sono sempre determinati a portare la struttura compositiva a un ritornello più o meno melodico. Anche qui l’assolo di Edoardo è qualcosa di eccezionale che merita applausi. In tutto questo infermo metallico, spiccano in un angolino due brani hard rock dal ritmo americaneggiante più pacato: “Night Asylum”, che colpisce per il bel ritornello orecchiabile e abbastanza facile da memorizzare, e l’adrenalinica “Revenge Walker”, dove le intermittenti chitarre lanciano un cazzuto ritmico in pieno stile Motley Crue, sul quale gongola l’ugola melodica e pulita dell’instancabile Caricchio.

In conclusione, e ricapitolando, i metalhead italici non suonano niente di nuovo e oltretutto non reinventano nessun genere metal. Le canzoni sono tutte potenti e interessanti ma rispetto al passato si rimane rapiti e impressionati dai solenni assoli di chitarra del nuovo acquisto Edoardo Taddei e dalla furia incontrollata che i musicisti italiano riescono a sprigionare dai loro strumenti. Church Of The Scream è una felice riconferma di un combo che merita il massimo rispetto e il massimo appoggio da chi ama il classic metal e il power metal.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.