What Aleph Said : pubblicato il nuovo album “Aulasy”


Visualizzazioni post:162

Il quartetto post-rock di Losanna WHAT ALEPH SAID è orgoglioso di condividere il suo recente album “Aulasy”. L’album, pubblicato il 15 Marzo tramite Sixteentimes Music, comprende un mix unico di post-rock, progressive rock e stoner. “Aulasy” è un must per chi ama Cult of Luna e If These Trees Could Talk!


Il Dictionary of Obscure Sorrows definisce come “Aulasy” la tristezza per l’impossibilità di trasmettere un ricordo potente a persone che in quel momento non erano presenti. Con la sua atmosfera strana ma dolorosa, “Aulasy” si dimostra degno del suo nome e accompagna l’ascoltatore in un viaggio bizzarro con colpi di scena inaspettati.

L’opener “Taklamakan” inizia con una melodia di chitarra esotica ed orientale, creando l’atmosfera per una strana esperienza di ascolto. I riff di chitarra distorti contrastano con la strana atmosfera e colpiscono più forte di quanto chiunque possa immaginare. Guarda il video di “Taklamakan” qui:

WHAT ALEPH SAID compie un salto di qualità con la seconda canzone, “Astral”. La canzone sembra più “guidata” della precedente e ha un ritmo più veloce. Guarda il video di “Astral” qui:

In sostanza “Aulasy” è un album con molti saliscendi emotivi, riff e parti pulite che rendono l’esperienza di ascolto equilibrata ma allo stesso tempo emozionante.

“Aulasy” tracklist:

1. Taklamakan
2. Astral
3. Meteor
4. Oreida
5. Aimless
6. Permafrost
7. Pulsar
8. Occhiolism

Acquista “Aulasy” su Bandcamp: https://bit.ly/3UKlu6s

WHAT ALEPH SAID è un quartetto con sede a Losanna, Svizzera. La sua musica combina influenze post-rock, progressive rock e stoner. Nel 2021 la band ha pubblicato il suo primo LP, intitolato “Aeonia“. La band ha suonato in varie località in Svizzera, Germania, Francia e Belgio con artisti del calibro di God is an Astronaut, Toundra, Shy, Low, Oh Hiroshima e A Burial at Sea.

‘Aleph’ – eternità – è un concetto centrale nell’immaginario della band. Costringe a ricordare ciò che è accaduto nel mondo in un passato molto lontano: sussurri di eternità ancora da cancellare cronicamente e dissotterrare di nuovo. WHAT ALEPH SAID si propone di condividere tali parole attraverso atmosfere introspettive, catartiche e di sfogo delle emozioni. Soprattutto, la band offre musica alternativa generosa, onesta e cruda.

“Aulasy” è stato scritto da What Aleph Said. L’album è stato mixato da Chris Noth dei FireAnt Music e masterizzato da Magnus Lindberg dei Cult of Luna. L’artwork è stato disegnato da Eva Marzi, e la foto è stata scattata dalla band stessa.


WHAT ALEPH SAID sono:

Simon Mastrangelo – Chitarra

Javier Valderrama – Chitarra

Francisco López – Basso

Gregory Dessart – Batteria


WHAT ALEPH SAID Online:

Facebook

Instagram

Spotify

Sixteentimes Music

The Metallist PR

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.