Icy Steel : esce oggi “The Wait, The Choice And The Bravery”


Visualizzazioni post:264

Esce oggi “The Wait, The Choice And The Bravery” degli Icy Steel! Un disco davvero perfetto!!! Cercate un disco dove ci sia Heavy, Epic, Metal ecc??? Ecco allora “The Wait, The Choice And The Bravery”. Gente, davvero è un disco che non deve assolutamente mancare nella vostra collezione! Il disco è disponibile in formato digitale (e presto anche in formato fisico Cd Audio) su tutti i migliori music store mondiali e sulla nostra vetrina su Crashsound Distribution.

La Band:
Gli Icy Steel sono un gruppo musicale heavy/epic metal italiano, fondato nel 2005 a Tergu (SS) da Stefano Galeano, chitarrista e cantante amante dell’heavy metal classico, della musica celtica e acustica; con l’intento di creare un connubio musicale che riuscisse a fondere le caratteristiche sferzate rocciose e pesanti dell’heavy metal con l’antico stile acustico, ancestrale e arcaico della musica pagana e celtica. Dopo un primo periodo di sperimentazione e composizione di sue idee in solitario, il batterista Alessandro Oggiano, il chitarrista Alberto Eretta e il bassista Roberto Ladinetti si uniscono al progetto, dando vita alla prima formazione della band, che inizia a lavorare come una squadra sulle idee di Galeano, componendo così i primi brani della band.
In questo periodo viene scelto il nome “Icy Steel”, scelto con l’intenzione di comunicare la freddezza epica, la rocciosità e la durezza della musica che il gruppo avrebbe voluto da lì in poi
proporre. La formazione così composta registra un demo autoprodotto che comprende i brani “Me, River”, “Corrupted King” e “Spatial Dynasty”, il quale suscita l’interesse dell’etichetta tedesca Pure Steel Records, che offre agli Icy Steel un contratto discografico e l’opportunità di pubblicare un album full-lenght con ulteriori brani. Ha quindi inizio anche l’attività dal vivo del gruppo, con i primi concerti nei locali e nelle
manifestazioni musicali in Sardegna. Tramite la Pure Steel Records, gli Icy Steel pubblicano nel 2007 il loro primo album omonimo,
comprendente una breve intro strumentale, i tre brani già apparsi nel demo, più altri sei pezzi inediti: l’album trova buone recensioni nelle webzine e riviste di settore.
Successivamente il batterista Oggiano esce dal gruppo. Malgrado ciò la band, spinta dalla propria etichetta, partecipa il 22 dicembre al “Swordbrothers Festival VI” ad Andernach in Germania, col
turnista Alessio Billi alla batteria, condividendo il palco, tra gli altri, con gli italiani Doomsword e gli svedesi Memory Garden. Dopo il festival tedesco anche il chitarrista Eretta lascia la band.
Nel 2008 fa ingresso Carlo Spiga alla batteria e Simone Spissu alla chitarra. Con questa formazione
si esibiscono in agosto a Sorso (SS) al festival “Eventi Metallici 2008” in apertura del concerto di Pino Scotto, ex frontman dei Vanadium e Fire Trails.
A seguire, Carlo Spiga esce dalla band e alla batteria prende posto Claudio Sechi. Nella primavera del 2010 viene pubblicato il loro secondo album full lenght, “As The Gods Command”, costituito di undici nuovi brani, editi ancora dalla Pure Steel Records.
Anche “As The Gods Command” raccoglie critiche positive, soprattutto grazie ai brani “Mjöllnir”, “Fallen Heroes” e “The Holy Sun”. Dopo la pubblicazione di “As The Gods Command”, Claudio Sechi e Simone Spissu lasciano gli Icy Steel, lasciando il posto vacante di chitarrista a Pietro Bianco e successivamente quello di
batterista a Flavio Fancellu. Con questa formazione il gruppo suona il 10 settembre 2010 a Sestu (CA) con gli Skanners, con i
Labyrinth a Tissi (SS) il 17 giugno 2011, poi il 9 ottobre 2011 a Sassari con i britannici Raven.
Dopo la scadenza del contratto con la Pure Steel Records, gli Icy Steel firmano con l’etichetta italiana My Graveyeard Productions, per la quale registrano e pubblicano dapprima una cover di
“The Teeth Of The Hydra” per la compilation rilasciata nel Gennaio 2012 “All Fear The Axeman – An Italian Tribute To Omen” (un omaggio alla band epic-speed metal americana), e
successivamente “Krònothor”, terzo album del gruppo, registrato durante la primavera e pubblicato il 22 settembre 2012, nel quale lo stile musicale diventa più sontuoso, ricercato e riflessivo rispetto
ai precedenti lavori.
Nell’album suonano come ospiti il chitarrista Dick Laurent dei Cadaveria, Gianmario Solinas all’organo Hammond e Ilaria Celeste al flauto traverso.
Nell’estate 2012 il bassista Roberto Ladinetti lascia il gruppo e viene sostituito temporaneamente come turnista da Renato Pinna, all’epoca nei Souls Of Diotima.

Gli Icy Steel si esibiscono l’11 maggio 2013 (con Roberto Ladinetti al basso) al “MetalItalia.Com Festival 2013″ a Trezzo sull’Adda (MI), condividendo il palco con Uriah Heep, Destruction, Sadist,

Vicious Rumors, Artillery, Demon, Schizo e Gamabomb, inoltre durante il proprio set gli Icy Steel ospitano l’ex batterista dei Manowar, Kenny “Rhino” Earl Edwards, il quale suona il brano “Metal Warriors” dei Manowar insieme alla band. Successivamente Carlo Serra entra stabilmente nella band come bassista.
Nel settembre 2013 il gruppo compone e registra cinque nuovi brani in stile unplugged.
Il 20 luglio 2014 gli Icy Steel suonano al “TrueMetal.it Festival II” a Milano, condividendo il palco con gli americani Manilla Road.
Durante la primavera e l’estate del 2015 la band realizza altri otto nuovi brani inediti in stile epic/heavy metal; l’insieme di questi brani viene pubblicato nel settembre 2016 su “Through The
Ashes”; si tratta di un doppio album autoprodotto, nel quale la prima parte “Before” contiene i brani in stile Heavy Metal, mentre la seconda, “After” i brani unplugged.
Il gruppo gira il suo primo videoclip per “The Weight of Signs”, uno dei brani in acustico di “After”, estratto da “Through The Ashes”.
Precedentemente, il 17 luglio 2015 partecipano al “Rock And Bol Metal Fest” a Bolotana (NU) esibendosi di supporto ai britannici DragonForce, mentre il 27 settembre suonano insieme agli
spagnoli Mägo de Oz, al “Giave Open Air Fest” a Giave (SS).
Gli Icy Steel riprendono la loro esibizione dal vivo, pubblicandola su You Tube il 13 gennaio 2016 con il titolo “Live From The Ashes”.
Il 6 gennaio 2017 si esibiscono al The House of Rock Music Club di Sassari insieme ai Vision Divine.
Poco tempo dopo il chitarrista Pietro Bianco lascia gli Icy Steel, il suo posto viene preso da Daniele
Diana, col quale il gruppo si esibisce il 23 giugno al “Santu Juanne 2017” a Thiesi insieme agli svedesi Dark Tranquillity.
A fine anno, Diana esce dal gruppo ed entra come chitarrista Marco Scanu. Con questa formazione gli Icy Steel iniziano a comporre nuove canzoni per il quinto album “Guest On Earth”, pubblicato il 26 ottobre 2018 dalla Manifest Records, nel quale appaiono come
guest/session alcuni musicisti della scena metal internazionale: tra i quali, Steve DiGiorgio, Ralf Scheepers, Ross “The Boss” Friedman , David Shankle, Kenny “Rhino” Earl Edwards, Mike
LePond e Olaf Thorsen. Il 16 febbraio 2019 gli Icy Steel suonano al Dagda Live Club di Retorbido (PV) insieme agli White
Skull, mentre il 21 aprile 2019 condividono il palco del Cueva Rock Live di Quartucciu (CA) insieme agli svedesi Entombed.
Nel marzo 2020 Marco Scanu abbandona la band, tuttavia per tutto l’anno e anche per buona parte del 2021 l’attività della band subisce un rallentamento per via delle restrizioni dovute alla pandemia di COVID-19, in questo periodo Andy Mornar occupa il posto lasciato vacante alla chitarra e comincia a collaborare col gruppo per i concerti.
Il 25 agosto 2021 viene pubblicato il singolo “Inner”, brano dallo stile modern/groove metal, dopodiché la band inizia la composizione di nuovi brani per il sesto album in studio, “The Wait, The Choice And The Bravery”, la realizzazione del quale ha avuto luogo tra agosto 2023 e febbraio
2024.
Nel marzo 2024 il brano “An Epic Love”, tratto dall’album “Krònothor” (2012) viene nominato come uno dei sette brani più rappresentativi della scena epic metal italiana, dalla redazione del sito web di TrueMetal.it.
Nell’aprile 2024 firmano per l’etichetta italiana Wanikiya Record/Promotion e viene annunciata la pubblicazione dell’album “The Wait, The Choice And The Bravery” per il 20 maggio 2024

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.