Crosses ††† + Vowws – Alcatraz – Milano


Visualizzazioni post:208

Articolo redatto da Elena Vittoria Guala

Per la loro prima volta in Italia, il duo composto dal cantante Chino Moreno (Deftones, Team Sleep, Palms) e il chitarrista Shaun Lopez (Far) porta sul palco dell’Alcatraz di Milano la sua ultima creazione Goodnight, God Bless, I Love U, Delete, ultimo album uscito il 4 agosto 2023, oltre ai loro pezzi da sogno già conosciuti come “The Epilogue”, “Protection” e “Vivien”. Il progetto elettronico, spesso stilizzato con †††, fonde saggiamente elementi dark e melodie sognanti in stile “Dream Pop” alternandoli a sonorità rock e punk elettroniche, trasportando l’ascoltatore in un viaggio surreale accompagnato dalla chitarra di Shaun e cullato o stravolto dalla versatile voce di Chino.

Dopo cinque anni di attesa, ad aprire il concerto vediamo i Vowws, gruppo australiano composto dalla cantante e tastierista Rizz e dal chitarrista Matt James, che riescono a conquistare il pubblico grazie alla loro coinvolgente presenza sul palco e alle loro interessanti sonorità cupe e nostalgiche che spaziano dal gothic rock alla darkwave.

Per la loro seconda data in Italia dopo il concerto di Foligno, dopo una pausa dai Vowws, i Crosses esordiscono sul palco meneghino con il nuovo pezzo “Invisible Hand”, mandando in visibilio il pubblico tra luci stroboscopiche e suoni synth pop ipnotici. Seguono brani come “This Is A Trick”, “Pleasure” e “Initiation”, estrapolati dai loro lavori precedenti e già noti ai fan del gruppo. Chino si scatena sul palco, muovendosi continuamente da un lato all’altro per riscaldare l’ambiente ed avvicinarsi il più possibile ai fan sparsi nel locale, mostrandosi a suo agio di fronte alle fotocamere e incoraggiandoli a cantare insieme a lui, mentre il talentoso Shaun opera in sottofondo alternandosi tra chitarra e sintetizzatore.

Il pubblico eterogeneo, composto anche da molte donne, danza e canta sotto le note dei coinvolgenti musicisti.

Molti fan provengono da Paesi e da scene musicali differenti, quali metal e rock, ma anche da hip hop e EDM, unendo sotto il tetto dell’Alcatraz persone di ambiti svariati e dai gusti differenti ma
accomunate dalla passione per lo stesso gruppo e dimostrando che la formula di Chino e Shaun funziona alla grande.

Gli spettatori si animano in modo particolare quando arriva il momento di “The Epilogue” e “Bi†ches Brew”, brani famosi inclusi nel loro primo album omonimo, uscito nel 2014 sotto l’etichetta
discografica Sumerian Records e contenente pezzi dei loro EP precedenti (EP 1, 2 e 3). Per l’encore i Crosses si esibiscono con la cover degli Interpol Untitled e la nostalgica “Goodbye Horses” di Q Lazzarus e chiudono la serata con “Option”, regalando al pubblico uno spettacolo emozionante e coinvolgente, complessivamente quasi senza fare pause.

La voce di Chino riesce a raggiungere acuti elevati scuotendo il pubblico o rilassandolo con parti più tranquille, senza mai smettere di stupire con il suo talento e la sua professionalità. I pezzi elettronici del duo ricordano in alcuni casi parecchio ed in altri più vagamente artisti come Depeche Mode e Nine Inch Nails che incontrano The Cure e Joy Division per dare vita ad un progetto musicale che é in grado di miscelare creativamente, oltre che consapevolmente, svariati stili ed influenze.

Il nostro voto: 10/10 assolutamente! Non vediamo l’ora di poter ospitare nuovamente il progetto di Chino e Shaun in Italia, possibilmente anche su nuovi palchi!

Scaletta Crosses:
Invisible Hand
This Is A Trick
Ghost Ride
Pleasure
Vivien
Sensation
Found
Initiation
Holier
Protection
Pulseplagg
Thholyghst
The Epilogue
Girls Float † Boys Cry
Bitches Brew
Big Youth
End Youth (Reprise)
Untitled (Interpol cover)
Goodbye Horses (Q Lazzarus cover)
Telepathy
Option

Fotografie a cura di Elena Vittoria Guala

Vowws

Crosses †††

  

2 commenti su “Crosses ††† + Vowws – Alcatraz – Milano”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.