Recensioni

VOLBEAT – Servant Of The Mind

Quando sta per uscire un disco e il gruppo è molto famoso (ma ormai anche se non si è nessuno), si tende a creare hype. Un casino di hype. Si buttano là le edizioni, si svelano copertine a pezzettini, si cominciano a fare anticipazioni con dieci secondi di una canzone a caso e con un’intervista in cui il cantante di turno ci dirà che il … Leggi tutto

A.D.4 – A.D.4

Lo voglio ribadire una volta di più, a costo di ripertermi e diventare noioso: l’heavy metal underground gode di ottima salute, uno stato certificato dalla qualità delle release che, con frequenza piuttosto sostenuta, approdano nel mio stereo. Tra gli ultimi che ho ricevuto e che mi hanno colpito ad un punto tale da spingermi a scrivere queste righe, ci sono questi A.D.4 – la pronuncia … Leggi tutto

GUS G. – Quantum Leap

Disco a due facce per il grande Gus G., storica ascia dei Firewind: Quantum Leap si presenta come un doppio CD, con la prima parte in studio e la seconda dal vivo. Partendo dalle nuove composizioni, create durante il periodo di fermo generale, possiamo dire che ci troviamo di fronte ad un artista ispirato, in grado di dare alle stampe undici canzoni interessanti. La mia … Leggi tutto

IL METAL IN CLASSIFICA: 11 – Tanti auguri “Destroyer”

Il metal e l’hard rock vendono ancora, ma lo fanno soprattutto con i classici del passato: nella settimana di uscita di “Persona Non Grata” degli Exodus (che debutta con circa 5.000 copie negli Stati Uniti) sono i Kiss a farla da padroni. Al suo quarantacinquesimo anniversario “Destroyer” torna in classifica in parte dell’Europa e soprattutto negli Stati Uniti, dove si assicura il rientro in Billboard … Leggi tutto

L.A. GUNS – Checkered Past

L.A. GUNS

La storia degli L.A. Guns è complicata anche perché negli ultimi anni è nata molta confusione tra i fan per la presenza di due gruppi con lo stesso nome, fatto seguito da una disputa legale poi risoltasi a favore del duo composto da Phil Lewis e Tracii Guns contro gli L.A. Guns di Steve Riley. L’album Checkered Past è quello dei veri ed originali pistoleri … Leggi tutto

LÄJÄ ÄIJÄLÄ & ALBERT WITCHFINDER – Centuries Of Youth

Questa ce l’eravamo proprio persa. E sì che, informazioni di rete alla mano, pare essere già da un bel pezzo che Läjä dei Terveet Kädet si diletta con l’elettronica più o meno rumorista. Parallelamente alla pianificazione di una meritata ed umiliante dispersione di cenere sul capo della scrivente, prende il via anche Centuries Of Youth, lavoro realizzato a quattro mani con Albert Witchfinder – che … Leggi tutto

TEMPERANCE – Diamanti

Temperance

Diamanti, uscito per Napalm Records, è il sesto album in studio in sette anni per i Temperance, prolifica realtà italiana che si sta ormai affermando nel mercato internazionale. Questo nuovo prodotto offre un metal estremamente melodico in cui l’incastro delle tre voci di Alessia Scolletti, Michele Guaitoli e Marco Pastorino fa da struttura principale ad un power a volte sinfonico a volte più vicino al … Leggi tutto

HEART LINE – Back In The Game

Progetto di AOR / melodic rock del chitarrista e produttore francese Yvan Guillevic, gli Heart Line risultano interessanti e freschi. Inseriti nel filone “remember 80ies“, i transalpini danno alle stampe undici pezzi che sembrano usciti direttamente da uno studio di quarant’anni fa: i brani sono ben scritti e prodotti con tutti i crismi del caso, compresa la ballata strappalacrime “Once In A Lifetime”. Musicalmente ineccepibili, … Leggi tutto

SWALLOW THE SUN – Moonflowers

Il male di vivere. Questo è sempre stato il tocco in più degli Swallow The Sun. Ancor più di altri, i finlandesi sono sempre stati più bravi a mettere in musica un malessere genuino, velato di quella delicatezza che si miscela a rabbia e a vero e crudo rivolgimento di budella, molto più toccante di altri. Dovessi compararli con i maestri My Dying Bride, i … Leggi tutto

LOCK UP – The Dregs Of Hades

Che mantenere lo stesso nome fosse il caso o meno – dopo la scomparsa di Pintado prima e dopo l’abbandono di Barker poi – probabilmente conta poco, considerato che intento e buona parte dello spirito del gruppo sono sopravvissuti ad avversità e sconforto. Nel 1998 i Napalm Death erano ancora nella fase sperimentale e le frizioni con Barney fecero senz’altro il resto: fatto sta che, … Leggi tutto