The Underground

Questo è il posto giusto per cercare le recensioni più di nicchia; piccole etichette, gruppi che hanno molto da dire, ma hanno poca visibilità, insomma ci trovate titoli Underground.

Plateau Sigma – Symbols: The Sleeping Harmoy Of The World Below (2019)

I Plateau Sigma non hanno mai amato produzioni frettolose ma si sono sempre presi tutto il tempo necessario per scolpire le fondamenta dei propri album, un pò come il tempo preso dalla sottoscritta per scrivere questa recensione. Dopo averli congedati a marzo 2016 con il personalmente pluriacclamato “Rituals”, il quartetto ligure ha sciolto le vesti della propria crisalide con la … Leggi tutto

Invictus – Eden (2020)

Passato in archivio il disco degli austriaci Titan Killer, salutiamo idealmente la capitale Vienna per spostarci – quasi in linea retta – verso ovest ed entrare in Germania, superare Monaco di Baviera e raggiungere Mering, comune dove hanno avuto origine gli Invictus, la band di cui ci occuperemo in queste righe. Attivi dal 2017, i Nostri hanno pubblicato a marzo … Leggi tutto

Rosetta – Terra Sola (2020)

Il quintetto della Pennsylvania, di recente transitato in Italia di supporto ai The Ocean (i primi in scaletta erano gli Årabrot), ri-pubblica l’omonimo lavoro presentato nel 2019 in formato incorporeo. Ora edito da Pelagic Records (citofonare The Ocean), questo sedicente EP dei Rosetta non dice un granché a chi non sia già entrato in confidenza con la musica del gruppo. … Leggi tutto

CrΩhm – Failure In The System (2020)

Il clima alpino della regione più piccola e meno popolata d’Italia ha evidentemente influito in modo decisivo anche sulla scena metal locale: congelati per 26 anni i CrΩhm vengono liberati dal calore, è proprio il caso di dirlo, di vecchi fan ed appassionati nel 2014, in seguito ad una rassegna/evento di carattere nostalgico verso gli indimenticati (ed indimenticabili) anni ’80. … Leggi tutto

OvO – Miasma (2020)

Ammetto di avere, in passato, considerati gli OvO un’entità fine a sé stessa ed inutilmente provocatrice. Poi è arrivato “Miasma” e non potrei essere più felice di firmare oggi il nostro trattato di pace. Merito dei contributi di Sigillum S (Dorella – cinquanta per cento degli OvO – ne è membro dall’altro ieri), Årabrot e rumoristi assortiti? O forse della … Leggi tutto

Supersuckers – Play That Rock N’ Roll (2020)

Approcciarsi a recensire un disco di una band di cui si ha sentito parlare qui e là rosicchiando informazioni da addetti ai lavori o appassionatissimi del genere è un po’ come sentirsi archeologi davanti ad una modesta piramide egizia dimenticata, parente delle più magnificenti e fortunate sorelle, ma distaccata nel suo percorso di vita autonoma che, seppur con meno gloria, … Leggi tutto

Deathwhite – Grave Image (2020)

Ad ogni passo l’aria gelida è più rarefatta. Il gesto semplice e naturale, eseguito senza sforzo cosciente, di disporre in sequenza un respiro dopo l’altro per restare vivi, può diventare estenuante mentre la mente si annebbia ed il bianco accecante avvolge lentamente gli ignoti viandanti, insinuando in loro il torpore che anticipa il sonno pre-morte. L’imperativo è resistere, ancora pochi … Leggi tutto

Veritates – Killing Time (2020)

“Non c’è due senza tre” dice il proverbio ed infatti, dopo Coffin Hunters e Dragonlore, eccomi a parlarvi di un’altra band arrivata a compiere l’importante passo del debut album, peraltro con il sostegno di un’etichetta prestigiosa come Pure Steel Records: il gruppo in questione si chiama Veritates e la loro opera prima prende il titolo di “Killing Time”! Provenienti dalla … Leggi tutto

Dragonlore – Lucifer’s Descent (2020)

Esaurite le abbuffate che le festività natalizie si portano appresso e ricaricate le batterie in vista di una nuova annata che si prospetta ricca di release decisamente interessanti, eccomi pronto ad inaugurare il mio 2020 redattoriale presentandovi “Lucifer’s Descent”, album che rappresenta il debutto assoluto dei Dragonlore, formazione americana nelle cui fila militano, tra gli altri, il cantante Joe Lawson … Leggi tutto