The Underground

Questo è il posto giusto per cercare le recensioni più di nicchia; piccole etichette, gruppi che hanno molto da dire, ma hanno poca visibilità, insomma ci trovate titoli Underground.

A.D.4 – A.D.4

Lo voglio ribadire una volta di più, a costo di ripertermi e diventare noioso: l’heavy metal underground gode di ottima salute, uno stato certificato dalla qualità delle release che, con frequenza piuttosto sostenuta, approdano nel mio stereo. Tra gli ultimi che ho ricevuto e che mi hanno colpito ad un punto tale da spingermi a scrivere queste righe, ci sono questi A.D.4 – la pronuncia … Leggi tutto

LÄJÄ ÄIJÄLÄ & ALBERT WITCHFINDER – Centuries Of Youth

Questa ce l’eravamo proprio persa. E sì che, informazioni di rete alla mano, pare essere già da un bel pezzo che Läjä dei Terveet Kädet si diletta con l’elettronica più o meno rumorista. Parallelamente alla pianificazione di una meritata ed umiliante dispersione di cenere sul capo della scrivente, prende il via anche Centuries Of Youth, lavoro realizzato a quattro mani con Albert Witchfinder – che … Leggi tutto

HEART LINE – Back In The Game

Progetto di AOR / melodic rock del chitarrista e produttore francese Yvan Guillevic, gli Heart Line risultano interessanti e freschi. Inseriti nel filone “remember 80ies“, i transalpini danno alle stampe undici pezzi che sembrano usciti direttamente da uno studio di quarant’anni fa: i brani sono ben scritti e prodotti con tutti i crismi del caso, compresa la ballata strappalacrime “Once In A Lifetime”. Musicalmente ineccepibili, … Leggi tutto

SIX SILVER SUNS – As Archons Fall

Six Silver Suns

I Six Silver Suns sono un gruppo melodic rock finlandese al debutto, anche se in verità è composto da musicisti già conosciuti per la militanza in altre band. As Archons Fall è un disco carino che contiene dieci pezzi slegati fra loro, in perpetuo movimento fra anni ’70 e anni ’80, tra pop, rock e AOR. Il risultato è un album tecnicamente ineccepibile, con tanta … Leggi tutto

HAIKU FUNERAL – Drown Their Moons In Blood

Definitivamente smarriti per imperscrutabili itinerari cosmici e risucchiati da forze interplanetarie. Relegate all’angolo le sonorità ultra-sperimentali di certo passato remoto, non c’è forse mai stata così tanta quiete e normalità in casa Haiku Funeral. Una quiete tremante. Cronache di rivoluzioni celesti. Di creazione e di distruzione; di fantasie liquide, musicate in spazialità progressivamente ambientali e ambientalmente progressive. Non è in fondo naturale che sia il … Leggi tutto

NIGHTLAND – The Great Nothing

Personalmente, non avevo idea di chi fossero i Nightland fintanto che non sono incappato in questo bel dischetto. Scevro da ogni tipo di informazione o idea preconcetta, mi sono tuffato nell’ascolto e debbo dire che sono una piacevolissima scoperta. Da Pesaro con furore, i nostri arrivano, con The Great Nothing, al terzo lavoro e, dovendolo valutare a sé stante, il giudizio è estremamente positivo. Dovendo dare … Leggi tutto

TONY MITCHELL – Hot Endless Summer Nights

Tony Mitchell

Tony Mitchell è un nome famoso nell’ambito del rock melodico, sia per le sue collaborazioni sia per i gruppi in cui ha militato: è tempo quindi di vederlo all’opera nel suo terzo disco solista, chiamato Hot Endless Summer Nights. Atmosfere ottantiane permeano il CD soprattutto in apertura, dove l’album offre il meglio di sé. Mitchell canta ottimamente e scrive brani orecchiabili e dotati di un … Leggi tutto

EVIL SPELL – Padre Vostro

Terza fatica discografica, sotto l’ala protettrice dell’etichetta Music For The Masses, per i malefici, terrificanti ed italianissimi Evil Spell, gruppo nato nell’A.D. 2006 dall’unione del batterista Igor, del cantante Filo e del bassista Fra (tutti ex membri dei Templars) e del chitarrista Salvo. Sin dagli esordi i nostri si sono votati anima e corpo alla ricerca di sonorità oscure, terribilmente assassine e velocissime, toccando molto … Leggi tutto

THULCANDRA – A Dying Wish

Thulcandra

Alzi la mano chi non conosce Steffen Kummerer. Bene, nessuno ha alzato la mano. Tutti sanno chi è costui e che si diletta in death metal ipertecnico con la sua creatura principale, gli Obscura. Che al sottoscritto piacciono sì e piacciono no, ma quella è un’altra storia. Qui parliamo dei Dissec… ah no, scusate, dei Thulcandra. Dai, facciamo i seri: recensire questo album è decisamente … Leggi tutto

SUPERNOVA PLASMAJETS – Now Or Never

Le mode sono cicliche: a volte è un male, a volte è un bene. È sicuramente un bene quando torna in auge il mio decennio preferito, ovvero gli anni ottanta. I Supernova Plasmajets vengono dalla Germania ma francamente li avevo battezzati come americani, visto il tiro musicale assolutamente a stelle e strisce. Il quintetto porta nei nostri stereo un hard rock ibrido fra anni ’80 … Leggi tutto