Opeth (Gods of Metal)

Visualizzazioni post:385

Nella bolgia estiva del Gods of metal, le potenti lame rotanti di Entrate parallele raggiungono Martin Axenrot, il nuovo batterista degli Opeth, ottimo sostuituto del defezionario former Lopez. Martin è riuscito, nonostante la sua timidezza, a regalarci una visione della band Opeth da un angolatura particolare.

Allora, innanzi tutto complimenti per lo show che avete tenuto in quel di Milano lo scorso Dicembre, davvero uno show memorabile!

Oh, grazie! Si, è stato un gran show, eravamo nel mezzo del tour europeo…

Ma parliamo dell’abbandono di Martin Lopez (ex batterista della band ndr).

Eh, ha lasciato la band in un momento particolare, subito dopo l’uscita di Ghost Reveries, ma non è stata una decisione comune, come si potrebbe pensare. Ha avuto qualche problema personale e di famiglia che lo hanno convinto a lasciare la band.

Torniamo a parlare di musica. E’ cambiato e se si come, l’approccio alla musica degli Opeth dall’inizio sino ad oggi?

Well, non sono da così tanto tempo nella band, ma non penso che i ragazzi abbiano cambiato troppo il loro modo di intendere e di rapportarsi con la musica. Forse fare tour, serve a creare stimoli nuovi e magari può influire su come una persona intende il uso personale modo di percepire la musica, ma la radice fondamentale son sicuro sia rimasta intatta!

A proposito di tour, fate qualcosa per migliorarvi tecnicamente, esercizi o quant’altro o vi dedicate solo allo spettacolo?

Le jam ci sono sempre, ma non si ha molto tempo per sviluppare tecniche nuove, anche perchè devi sempre essere concentrato su quello che suoni sul palco… specie se sei entrato in una band come gli Opeth da poco ahahah!!

E le canzoni degli Opeth non sono propriamente delle canzoncine da suonare…

(un po’ preoccupato) Eh eh eh … decisamente no!

Da quanto suoni la batteria?

Uhm… il mio primo drum kit l’ho avuto in regalato quando avevo più o meno nove anni… ora ne ho ventisette… diciott’anni eheheheh!!

Ok, come ti ho detto Entrateparallele.it tratta in primis la scena underground. Cosa ci puoi dire sulla scena underground svedese

La Svezia è geniale sotto quel punto di vista, ci sono un sacco di band che suonano e molte di queste sono davvero valide… ma non so davvero perchè ci sia questo fermento nell’undergorund nordico.
Forse è più facile al nord iniziare a suonare uno strumento e trovarsi con compagni che abbiano le stesse idee musicali… non so, però mi fa piacere ed è fantastico che un sacco di ragazzi inizino a suonare, piuttosto che finire in modi peggiori!


Preferite suonare un club piccoli o in grandi festival come il nostro Gods Of Metal?

Beh, è una cosa molto differente. Ma entrambi hanno diciamo, lati buoni e lati negativi. Il sound degli Opeth è molto complesso. Forse è più facile riucire a replicare quel sound in un posto più piccolo, anche perchè nei randi festival non sempre c’è un buon suono…

E che differenza c’è nel suonare davanti a mille o trecento persone?

Sinceramente, quando sali sul palco, almeno per me, cerchi di dare il massimo, senza guardare quanta gente c’è davanti… anche se più gente c’è meglio è ovviamente!

Puoi dirci qualcosa sull’ultimo Ghost Reveries?

uhm… è l’ultimo albyum degli Opeth (fin qui….)Beh, il tour per qusto album è stato davvero grande e u nsaccodi gente ci ha davvero dato un gran responso durante gli show, ma sinceramente non saprei dirti quanto ha venduto il disco. So che sulle riviste e su internet ha avuto delle grandi recensioni e ovviemtne mi fa piacere suonare in una band di questo calibro!

Pensi che rimarrai nella band in seguito?

Lo spero prorpio!

Gli altri della band?

Sono gente parecchio in gamba e ci si diverte molto in tour, anche al di fuori della musica! Inutile dire che sono dei grandi musicisti!

Ok Martin, mi auguro che il tuo soggiorno in Italia sia buono, ti faccio in bocca al lupo per stasera e saluta i fan di Ep come vuoi!

Adoro l’Italia, anche se fa troppo caldo qui!! In Svezia avevamo dieci gradi quando siamo partiti e qua senti che inferno! Comunque… Un saluto a i lettori di Ep dagli Opeth, spero vi divertiate ai nostri show! Ciao!

Per le foto si ringrazia www.roadrunnerrecords.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.