Highlord – The Warning After (2013)

Titolo: The Warning After
Autore: Highlord
Genere: Melodic Metal
Anno: 2013
Voto del redattore HMW: 7.5
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:655

Quando i gruppi cosiddetti “storici” – anche in ambito italiano – escono con un nuovo disco, sai già che difficilmente rimarrai deluso. E’ il caso naturalmente dei veterani Highlord, che con l’andare del tempo hanno continuato a macinare nuove uscite anche in periodi in cui il power metal veniva visto come un genere da evitare dopo essere stato super-inflazionato (anche da band tricolori) fino a risultare noioso e sempre uguale.
Gli Highlord hanno cercato di evolversi, ma nonostante questo il disco precedente, “The Death Of The Artists”, risultava intriso di pessimismo per la situazione della band e della musica in generale. In “The Warning After” questa vena oscura pare meno evidente già dalla copertina, affidata al bravo Felipe Machado. La band piemontese rinuncia all’etichetta “power metal”, preferendo parlare di “melodic metal”, cambia label passando alla Punishment 18 Records e si presenta con questo settimo disco con intenzioni serissime, con un sound fresco e moderno (grande lavoro dei New Sin Studios) e brani ben strutturati e potenti.
“The Warning After” è un disco compatto, metallico e gustoso che ti giunge addosso come un monolite. Non è un lavoro semplice ed orecchiabile fin da subito, perchè con il passare degli ascolti si coglie meglio quel riff di chitarra, quella parte di tastiera, quel muro sonoro di basso e batteria che magari la prima volta erano passati in secondo piano, mentre si era concentrati sulle belle linee vocali di Andy Marchisio.
Ci sono in questo disco dei brani potenti come “The Goggle Mirror”, “Standing In The Rain” o la titletrack, ci sono qua e là parti più hard rock, c’è la comparsata del gigante Ralf Scheepers nella simpatica e conclusiva “Arcade Warriors”, ci sono i virtuosismi di “Inside The Vacuity Circle”, i momenti lenti di “Of Tears And Rhymes”, ma c’è sopratutto tanta, tanta passione, un elemento che non è mai mancato agli Highlord e che tenacemente li fa andare ancora avanti nonostante la crisi discografica, quella economica che si è aggiunta negli ultimi anni e chissà quanti altri ostacoli che giorno dopo giorno si parano davanti a loro, così come a tutti noi. Loro sono ancora qui, nonostante tutto, e “The Warning After” è ancora una volta 100% Highlord. Consigliatissimo.

Tracklist:
1. Tonightmare
2. The Goggle Mirror
3. Brother to the End
4. Inside the Vacuity Circle
5. Standing in the Rain
6. No More Heroes
7. Of Tears and Rhymes
8. The Warning After
9. In This Wicked World
10. Arcade Warriors

Line Up:
Andrea “Andy” Marchisio (Voce)
Stefano “Sted” Droetto (Chitarra)
Emanuele “Mr. Triton” Salsa (Tastiere)
Daniele “Dani” Veronese (Basso)
Luca “T-1000” Pellegrino (Batteria)

Sito ufficiale: www.highlord.it
Myspace: https://myspace.com/highlorditalia
Facebook: https://www.facebook.com/highlordofficial
Etichetta Punishment 18 Records – www.punishment18records.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.