Space Eater – Passing Through The Fire To Molech (2014)

Titolo: Passing Through The Fire To Molech
Autore: Space Eater
Genere: Thrash Metal
Anno: 2014
Voto del redattore HMW: 7.5
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:777

Da qualche tempo il numero di album thrash che approdano nel mio stereo è piuttosto esiguo. Inoltre, quel poco che arriva non è che sia poi così entusiasmante: senza andare troppo a ritroso, le ultime uscite di Invasion e Protector sono risultate poco più che oneste, lasciandomi un po’ di amaro in bocca. Ad onor del vero, con i tedeschi Delirium Tremens, autori di un album divertente e diretto, ho potuto godere di una piccola inversione di tendenza che spero vivamente venga confermata dai serbi Space Eater e  dal loro terzo full length “Passing Through The Fire To Molech”, rilasciato con il marchio Pure Steel Records. In virtù di quanto ascoltato, i quattro thrashers di Belgrado innalzano ulteriormente l’asticella qualitativa pubblicando un lavoro fresco e travolgente, all’insegna di un thrash metal che ha i suoi numi tutelari nella Bay Area di Heathen, Vio-Lence, Testament e Forbidden. In “Passing…” c’è la giusta dose di passione ed aggressività, accompagnate da buone doti tecniche e da una capacità compositiva di ottimo livello che permette di rendere piacevolmente variegata la proposta, attraverso l’inserimento di efficaci aperture melodiche e violente sfuriate ai limiti del thrash più spietato e malvagio; mi ha colpito l’operato della sezione ritmica, precisa e micidiale nei vari cambi di tempo, con il basso di Karlo Testen sempre ben udibile – fattore non così scontato in moltissime uscite odierne – nel muro sonoro eretto dagli Space Eater. Molto bravo anche il cantante Luka Matkovic, perfetto per il genere grazie alla sua voce ruvida e piuttosto versatile, che gli permette di muoversi con sicurezza anche quando si tratta di ruggire in growl o di utilizzare laceranti scream vocals; il quadro viene completato dalla chitarra brandita da Dorde Luković, impeccabile ed affilata come un rasoio oltre che preziosa nel contribuire agli inserti melodici accennati in precedenza. L’esempio migliore di quanto descritto corrisponde a “Passing Through The Fire To Molech”, titletrack che contiene tutti gli ingredienti del sound dei Nostri, ma meritano una citazione anche “Ultra-Violence”, “A Thousand Plagues” e l’opener “Unjagged”. C’è un unico neo in questo disco ed è rappresentato, a mio parere, da “Exhibition Of Humanity”, un brano che ha il suo limite maggiore proprio nel suo essere brutale: tanta efferata ferocia costituisce un monolite sonoro davvero pesante da ascoltare in un sol fiato, non basta un passaggio vicino al thrash più canonico per attenuare la pressione e portare fluidità e a metà canzone mi sento esausto, sensazione che non provo con tutto il resto dell’album… Detto questo, non è un solo pezzo che può attenuare il mio entusiasmo! In conclusione, con “Passing Through The Fire To Molech” gli Space Eater hanno dato alle stampe un lavoro decisamente valido: i thrashers incalliti non se lo lascino sfuggire, sarebbe un vero peccato!

Tracklist:
1. Unjagged
2. Passing Through The Fire To Molech
3. Daisy Cutter
4. P.O.W.
5. Ninja Assassin
6. A Thousand Plagues
7. Exhibition Of Humanity
8. Ultra-Violence
9. Medea
10. In Hospital

Line-up:
Luka Matkovic – voce
Dorde Luković – chitarra
Karlo Testen – basso
Marko Danilovic – batteria

Facebook: www.facebook.com/SpaceEater
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.