12/08/2014 : Down (Pinarella di Cervia, RA)

Visualizzazioni post:1116

12/08/2014 : Down – (Rock Planet, Pinarella di Cervia, RA)

Down 4

Il clima di Pinarella sembra essersi allineato a quello del sud degli USA in omaggio ai Down: caldo, caldo, caldo e tantissima umidità!
Appena entrati nel locale la temperatura che ci accoglie è degna di un girone dell’Inferno: il Rock Planet, già abbastanza pieno, è rovente e molte persone accalcate e sudate cercano boccheggiando di farsi arrivare un po’ di aria fresca dai ventilatori.
Sul palco stasera nessun gruppo spalla, solo ed unicamente i Down, che finalmente dopo le 23 iniziano a suonare: già da subito è evidente che davanti al palco sarà un massacro.
A “scaldare” la folla (come se ce ne fosse bisogno) ci pensa l’opening del loro secondo album in studio e l’impressione che ho avuto da subito è stata che, nonostante i noti problemi vocali di Phil Anselmo, la sua imponente presenza scenica è più che sufficiente a scatenare il numeroso pubblico accorso.
Phil è ovunque a stringere mani, abbracciare chi fa surfing e atterra sul palco, aiutare la security a prendere al volo i surfer e a tirare fuori le persone schiacciate nelle prime file, e la performace vocale è comunque migliore rispetto a quelle sentite qualche mese fa.
L’intera setlist si concentra sull’ultima fatica dei Down uscita a Maggio, “Down IV – Part II” e ovviamente sul loro primo album, che è considerato praticamente da tutti il loro miglior lavoro in studio, ma è quando presentano “Lifer”,dedicandola al compianto Dimebag Darrell, che c’è il primo vero e proprio boato tra il pubblico, composto per lo più anche da fan dei Pantera.
Il concerto continua con brani estratti dagli ultimi dischi e per ultime arrivano le splendide “Stone The Crow” e “Bury Me In Smoke” che offrono una chiusura più che degna ad un concerto abbastanza breve, poco più di un’ora e un quarto, ma sicuramente intenso.
I nuovi componenti della band hanno fatto un lavoro impeccabile, dal punto di vista strumentale la resa è stata ottima, resta quindi come maggior punto a sfavore dei Down la poca originalità degli ultimi dischi e la voce di Anselmo, che sembra andare verso una resa sempre peggiore di anno in anno.
La mia speranza è di riuscire a vederli in un contesto più ampio e soprattutto molto meno bollente, sperando che aiuti la band a dare veramente il 100% per un live indimenticabile!

Setlist:

Lysergik Funeral Procession (Down II)
Lifer (Nola)
Hail the Leaf  (Nola)
Witchtripper (DownIV – PartI)
We Knew Him Well (Down IV – Part II)
Hogshead/Dogshead (Down IV – Part II)
Pillars of Eternity (Nola)
Losing All (Nola)
Conjure (Down IV – Part II)
Eyes of the South (Nola)

Encore:

Stone the Crow (Nola)
Bury Me In Smoke (Nola)

Di seguito altre foto della serata, realizzate da Alessandra “Morgana Photo” Merlin:

Down 1 Down 13 Down 12 Down 11 Down 10 Down 9 Down 8 Down 7 Down 6 Down 5 Down 3 Down 2

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.