Slider by IWEBIX

Kanseil – Tzimbar Bint (2012)

Pubblicato il 15/09/2014 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Tzimbar Bint
Autore: Kanseil
Genere: Folk Metal
Anno: 2012
Voto: 7

Visualizzazioni post:729

Cominciamo un po’ a perderci tra tutte queste nuove leve che fanno brillare il folk metal in Italia. Oggi tocca ai Kanseil, per certi versi “vicini di casa” dei Vallorch, anche loro veneti (ma di Treviso, mentre i Vallorch sono di Venezia) ma legati fra loro dalle tematiche scelte, visto che hanno deciso ambedue di parlarci della minoranza linguistica cimbra che vive sul Cansiglio (Kanseil, appunto) e che ha nel villaggio Vallorch uno degli ultimi “avamposti”.
Dopo questa doverosa lezione di storia (e geografia) veniamo ad analizzare “Tzimbar Bint”, un demo di cinque brani in attesa del full length che uscirà per la Nemeton Records con cui i ragazzi debuttano ufficialmente. Il cantato in italiano apre “Lo Spirito Della Notte”, brano narrato con il gelido vento di sottofondo. Si comincia a fare sul serio con “Genius Loci”, che ci propone un folk molto heavy (ricorda i Folkstone per certi tratti) che ritroveremo anche nella conclusiva “Tzimbar Bint” e che probabilmente è la vera anima dei Kanseil.
In mezzo abbiamo “Dar Bald Hat Geheft Zo Reda (Il Bosco Ha Iniziato a Parlare)”, che spezza un po’ le trame con un piglio acustico, malinconico e delicato, quasi sognante.
La seguente “Mazharol” è frenetica e quasi irriverente, riflette in pieno il folletto dispettoso e per certi versi inquietante che anima le leggende notturne di questa piccola parte d’Italia. Il velocissimo finale (strumentale) ricorda quasi il gelido black scandinavo e in effetti anche in altre parti del demo i Kanseil mostrano di guardare verso il Nord Europa non disdegnando di contaminare il loro folk con parti più aggressive.
La conclusiva e già citata “Tzimbar Bint” conclude il disco con un ritmo veloce e un testo incentrato sulle antiche tradizioni delle loro zone.
Per essere il primo demo i Kanseil dimostrano buone doti, tra l’altro dicono di avvalersi anche di strumenti realizzati interamente da loro stessi e questo è un altro elemento a loro favore. Tuttavia si può ancora migliorare, in particolare dal punto di vista vocale, dove si avverte a tratti un po’ di fatica. Però siamo solo agli inizi e l’impressione è già più che positiva. Dagli altipiani del Cansiglio si ode il vociare di guerrieri… una nuova band è pronta a muovere i suoi passi, fiera delle proprie tradizioni.

Tracklist:
1. Lo spirito Della Notte
2. Genius Loci
3. Dar Bald Hat Geheft Zo Reda (Il Bosco Ha Iniziato a Parlare)
4. Mazharol
5. Tzimbar Bint

Line-up:
Andrea Facchin – Lead Vocals
Federico Grillo – Guitars
Davide Mazzucco – Guitars, Bouzouki, Backing Vocals
Dimitri De Poli – Bass
Luca Rover – Drums, Backing Vocals
Luca Zanchettin – Bagpipe, Kantele, Mouth Harp, Low Whistle
Stefano Da Re – Thin Whistles, Low Whistles and Rauschpfeife

Facebook: https://www.facebook.com/Kanseil
Etichetta Nemeton Records – http://www.nemetonrecords.com/

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *