02/10/2014 : Alestorm + Brainstorm (Brescia)


Visualizzazioni post:1430

02/10/2014 : Alestorm + Brainstorm (Circolo Colony, Brescia)

 Alestorm Brainstorm locandina

La serata del 2 Ottobre 2014 ha visto protagonista l’allegra ciurma degli Alestorm, in quel di Brescia, al Circolo Colony, un locale che è cresciuto molto negli ultimi anni e da tempo ormai vanta nel proprio calendario grandi nomi nel panorama metal nazionale e mondiale. Non vedevamo il combo scozzese in Italia dallo scorso Fosch Fest, tenutosi a Bergamo nel luglio del 2013, ed è stata una squisita occasione per rivedere una band in assoluta forma (tenendo anche conto della onnipresente ed ingente quantità di alcool presente sul palcoscenico), accompagnata niente di meno che da uno dei gruppi storici dell’heavy-power metal tedesco, i Brainstorm, purtroppo spesso sottovalutati e ancora troppo poco conosciuti, perlomeno qui nel nostro paese. Impegni universitari mi hanno purtroppo impedito di assistere alle esibizioni dei due opener, gli australiani Troldhaugen e i canadesi Crimson Shadows, pertanto il report è dedicato giocoforza solamente alle due attrazioni principali della serata. Ammainate le vostre vele!!!

Brainstorm 1

Incominciamo con lo specificare che questi tedesconi sono in giro dal lontano 1989 e hanno alle spalle ben dieci dischi, pertanto da un certo punto di vista sembra quasi strano vederli di spalla ad un gruppo così giovane come gli Alestorm. Però se vendi di più sei una band più grossa e meriti la pole-position: così funzionano le cose nel music business. Al di là di questa breve digressione, la band sembra non curarsi affatto di questi problemi: non importa essere primi o secondi, importa salire sul palco, suonare, divertire e divertirsi…e così è stato. I BRAINSTORM salgono sul palco ed aggrediscono con forza il pubblico bresciano a suon di puro heavy metal tedesco, qua e là influenzato da qualche spruzzata di power europeo soprattutto nell’approccio melodico. I metalheads sotto al palco iniziano a ritrovarsi seriamente coinvolti dai ritmi marziali ed incalzanti di brani come la mitica “Hollow Hideaway” o la possente title-track del nuovo disco “Firesoul”.
La band è in ottima forma e una menzione d’onore va senz’altro fatta per Andy B. Franck , cantante di indubbia esperienza, potente ed aggressivo sui numerosi acuti, tanto da far ricordare il suo grande collega e conterraneo Ralph Scheepers (primo singer dei Gamma Ray, ora nei Primal Fear). Il quintetto sciorina uno dietro l’altro grandi brani come le melodiche “And I Wonder” e “All Those Words” (dove il pubblico del Circolo Colony diventa il vero protagonista trasformandosi in un coro all’unisono), potenti ed eleganti, o anche la più veloce “Doorway To Survive” da “Soul Temptation”, il tutto aiutato anche da un ottimo sound gestito dalla professionalità dei fonici del Colony.
Andy interagisce spesso con il pubblico, offrendo qualche parola in italiano ed incitando più volte la folla bresciana, fino a ‘bacchettare’ chiunque non stia agitando le mani a ritmo. La simpatia ed energia del frontman e di tutta la band hanno sicuramente aiutato a far apprezzare ancora di più una performance graffiante come quella dei Brainstorm; per chi li apprezza, una splendida occasione di vedere la band dalle nostre parti ed un altrettanto imperdibile occasione per sentire la musica dei cinque tedeschi per chiunque non li conoscesse ancora. Con l’energico e ritmato heavy metal di “How Do You Feel”, i Brainstorm si congedano. Dopo questo ottimo show bresciano, ci auguriamo di rivederli ben presto sui nostri palchi.

Brainstorm Setlist:

01. Highs Without Lows
02. Shiver
03. Firesoul
04. Fire Walk with Me
05. Worlds Are Comin’ Through
06. Hollow Hideaway
07. Falling Spiral Down
08. Doorway To Survive
09. Shiva’s Tears
10. …And I Wonder
11. All Those Words
12. How Do You Feel

Alestorm 1

Durante il lungo cambio palco assistiamo all’allestimento di morbide poltrone che ospiteranno i membri delle altre band e della crew sul palcoscenico durante l’esibizione degli ALESTORM, con tanto di tavolini guarniti con acqua, birra e superalcolici assortiti. L’attesa è finita e sulle note di una bizzarra introduzione, come da consueto copione, la ciurma di pirati scozzesi capitanata da Christopher Bowes fa il suo trionfale ingresso sul palco del Circolo Colony.
“Walk The Plank”, opener del nuovissimo lavoro “Sunset On The Golden Age”, bombarda immediatamente senza tanti orpelli il pubblico bresciano, che ormai conta le quattrocento unità. Il ritornello è trascinante e coinvolge fin da subito i fans della band, che non tardano a farsi sentire a suon di cori e pugni alzati al cielo. Si prosegue impetuosamente con brani incalzanti e perfetti per la riproposizione live, come la goliardica “Drink”, che trasforma il Colony in un grande coro all’unisono e l’anthemica “Over The Seas”, immancabile opener del fortunato esordio “Captain Morgan’s Revenge”.
Il riccioluto leader Christopher non manca di coinvolgere il pubblico con intermezzi, siparietti di ogni genere e bevute, mettendo sempre ben in evidenza che gli Alestorm sono questo, una band allegra e creata apposta per divertire il proprio pubblico. Dal metal folkeggiante di “Shipwrecked” e della memorabile “Keelhauled” alle bordate più estreme di “Back Through Time”, gli Alestorm non si risparmiano, incassando ovazioni ad ogni brano e dimostrando di essere ormai una band rodata e professionale, attenta non solo al lato più goliardico e spensierato ma anche a quello musicale.
E’ giunto intanto il momento dell’encore conclusivo e dopo la consueta pausa il combo scozzese torna in pista con l’epicità di “1741 (The Battle Of Cartagena)”, con la quale viene omaggiato ancora una volta il nuovo album. La song risulta coinvolgente anche se probabilmente meno adatta alla rappresentazione on stage rispetto ad altri anthems, mentre la classica cavalcata “Wolves Of The Sea” è come sempre perfetta per rituffarsi nel clima allegro ed alcolico della serata. Come di consueto “Captain’s Morgan Revenge” e “Rum” ci suggeriscono che lo show dei pirati scozzesi sta volgendo al termine; inaspettatamente, sulle ultime note, il mattatore della serata Christopher Bowes si concede un inebriante crowd-surfing sul soddisfatto pubblico bresciano, il quale non perde occasione per trascinarlo dall’altra parte del locale verso il bancone del bar del Colony, dove qui il buon Chris si dimostra disponibile per farsi fare qualche scatto con i fans, in mezzo a loro e come fosse uno di loro. Questo è lo spirito degli Alestorm, chi era presente a questa serata sa bene di aver partecipato, oltre che ad un semplice show, anche ad una grande festa, una riunione di vecchi amici, un’allegra e sana bevuta in compagnia. Complimenti agli Alestorm quindi che mettono la firma e suggellano una grande serata a suon di metallo, divertimento e compagnia!

Alestorm Setlist:

01. Walk The Plank
02. The Sunk’n Norwegian
03. Drink
04. Over The Seas
05. Shipwrecked
06. Magnetic North
07. Back Through Time
08. Nancy The Tavern Wench
09. Midget Saw
10. Pirate Song
11. Surf Squid Warfare
12. Keelhauled
13. The Huntmaster
14. Wenches & Mead

Encore:

15. 1741 (The Battle Of Cartagena)
16. Wolves Of The Sea
17. Captain Morgan’s Revenge
18. Rum

Di seguito altre foto della serata, tutte realizzate dal nostro Filippo “Metalblind” Tezza.

Brainstorm:

Brainstorm 2 Brainstorm 3 Brainstorm 4

Alestorm:

Alestorm 3 Alestorm 4 Alestorm 2

Alestorm Filippo

Il nostro Filippo con Christopher Bowes.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.