Unleashed – Dawn Of The Nine (2015)

Titolo: Dawn Of The Nine
Autore: Unleashed
Genere: Death Metal
Anno: 2015
Voto: 7

Visualizzazioni post:587

Ci avviciniamo ormai al venticinquesimo anniversario dalla fondazione di una delle band che hanno letteralmente costruito il death metal e che ancora continuano ad essere fonte di ispirazione per i gruppi nascenti. Parliamo degli Unleashed, band svedese che quest’anno è ritornata a far parlare di sé con il dodicesimo album in studio a partire dal lontano ’91 (sigh, non ero nemmeno nato), ovvero “Dawn Of The Nine”.
Ho sentito opinioni contrastanti riguardo a questo album: chi lo considera un capolavoro, chi invece solo una trovata commerciale. A mio parere è perfetto: certo, se fosse il loro primo album sarebbe davvero la perfezione, ma basta ascoltare anche qualche altra produzione precedente per rendersi conto che lo stile è sempre lo stesso. Dal punto di vista oggettivo “Dawn Of The Nine” non dà spazio alle critiche, ogni brano rispecchia l’essenza del death metal old school (grazie al cielo c’è ancora qualcuno che lo rende vivo) con qualche sfumatura tendente al blackened, soprattutto grazie al basso marcato che affianca la chitarra in diversi passaggi creando un sound pesante e “oscuro”.
Il tocco di classe è certamente dato dal cantante Hedlund con il suo growl pulito e graffiante che rende il tutto più “thrashoso” e cattivo, costringendoti a muovere la testa a tempo. Non è difficile notare queste caratteristiche in canzoni come “Welcome The Son Of Thor”, “Land Of The Thousand Lakes” o la stessa “Dawn Of The Nine” che creano letteralmente un muro di suono contro il quale l’ascoltatore non può far altro che schiantarsi, gustando allo stesso tempo tutta l’atmosfera nordica che lascia la mente a immaginare epiche battaglie in onore della cultura pagana; ed è infatti questo su cui i nostri Unleashed hanno voluto puntare per quanto riguarda le tematiche, paganesimo contro cristianesimo, sulla scia degli album precedenti che già avevano improntato lo stile unico della band.
Risulta ora lecito chiedersi: come è possibile che si siano beccati un misero 7/10 se l’album non è attaccabile in nessuna sua parte? Sarò pignolo e testardo io, ma è facile rendersi conto che in questo album per quanto bello sia non si trova nemmeno un briciolo di originalità, cosa che in una grande band dovrebbe sempre essere presente, anche a costo di deludere parte del pubblico. Certo è che nella lunga carriera alle spalle, la band non ha subìto consistenti modifiche e questo avrà di sicuro influito sullo stile che ha teso a restare pressoché lo stesso. Ed è anche concepibile che raggiunto un certo livello musicale si siano decisi a riprodurre quel tipo di death metal efficace e diretto che non stanca mai, andando sul sicuro potremmo dire.
Comunque, piaciuto o non piaciuto, gli Unleashed sono senza ombra di dubbio arrivati ad una maturità musicale che difficilmente si riesce a trovare nello scenario death metal, se non appunto nelle band che hanno vissuto lo sviluppo radicale del genere; e tale maturità si riscontra così negli album come nei live in cui dimostrano tutta la loro imponenza nel calcare il palco, come hanno dimostrato anche al Colony di Brescia in occasione del True Metal Festival.

Tracklist:

1) A New Day Will Rise
2) They Came to Die
3) Defenders of Midgard
4) Where Is Your God Now?
5) The Bolt Thrower
6) Let the Hammer Fly
7) Where Churches Once Burned
8) Land of the Thousand Lakes
9) Dawn of the Nine
10) Welcome the Son of Thor!

Line-up:

Guitar: Fredrick Folklare
Guitar: Thomas Olsson
Vocals, Bass: Johnny Hedlund
Drums: Anders Schultz

Sito ufficiale: www.unleashed.se
Facebook: www.facebook.com/unleashed
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.