Slider by IWEBIX

Megadeth – Dystopia (2016)

Pubblicato il 25/01/2016 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Dystopia
Autore: Megadeth
Genere: Thrash Metal / Heavy Metal
Anno: 2016
Voto: 7.5

Visualizzazioni post:359

I Megadeth sono uno dei gruppi storici dell’heavy metal: questo li porta, volenti o nolenti, a confrontarsi con il passato ogni volta che esce qualcosa di nuovo. A far aumentare ulteriormente questo “hype” dovuto all’arrivo di “Dystopia” ci si è messa anche la band, che dall’uscita quasi contemporanea del chitarrista Chris Broderick e del batterista Shawn Drover ci ha sommersi di commenti, botte e risposte, interviste, audizioni, annunci, aggiornamenti sul nuovo album ecc.ecc., tanto che il poterlo finalmente ascoltare ci ha davvero sollevati (e speriamo che ora tacciano per qualche giorno in attesa dei feedback!).
Al posto di Broderick e di Drover ci sono Kiko Loureiro degli Angra (membro fisso, chitarrista formidabile) e Chris Adler dei Lamb Of God (classificato per il momento solo come batterista “session”). Ci sono state a lungo voci di reunion con la line-up originale di “Rust In Peace” (c’è già Ellefson in line-up, mancavano Marty Friedman e Nick Menza), ma alla fine non se ne è fatto nulla.
Come il precedente “Super Collider”, anche “Dystopia”, alla resa dei conti, è un buon album e non sfigura affatto nella lunga discografia della band americana. Tutto il disco appare compatto e non ci sono “esperimenti” come in “Super Collider”, dove si trovavano leggeri modernismi (nel disco precedente compariva come ospite David Draiman dei Disturbed); qui i Megadeth pestano duro con brani che possono diventare dei nuovi classici, come “The Threat Is Real” (qui il video), “Dystopia” (esaltante la parte strumentale posta nel finale), “Death From Within” o “Lying In State”. Quando le atmosfere si fanno più cupe ecco che si va a scomodare “Countdown To Extinction” con “Poisonous Shadows”, il brano più lungo del disco. Divertente la cover posta in chiusura: si tratta di “Foreign Policy” dei punk hardcorers losangelini Fear.
Nel complesso, “Dystopia” ci appare più fresco del suo predecessore e anche più ispirato. I Megadeth hanno preferito guardare al passato invece che al futuro e, in fin dei conti, alla stragrande maggioranza dei fan va bene così.
L’appuntamento per gustarceli dal vivo è al Gods Of Metal del 2 giugno!

Tracklist:

1. The Threat Is Real
2. Dystopia
3. Fatal Illusion
4. Death from Within
5. Bullet to the Brain
6. Post American World
7. Poisonous Shadows
8. Conquer or Die
9. Lying in State
10. The Emperor
11. Foreign Policy (Fear cover)

Line-up:

David Ellefson – Bass, Vocals (backing)
Dave Mustaine – Guitars, Vocals
Kiko Loureiro – Guitars, Piano (track 7)

Guest:

Chris Adler – Drums

Sito ufficiale: www.megadeth.com
Facebook: https://www.facebook.com/Megadeth
Etichetta Universal Music/Tradecraft/ T-Boy Records – www.umusic.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *