Slider by IWEBIX

Omen – Hammer Damage (2016)

Pubblicato il 16/06/2016 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Hammer Damage
Autore: Omen
Genere: Heavy Metal
Anno: 2016
Voto: 5,5

Visualizzazioni post:264

Non è stato affatto facile domare i sentimenti contrastanti che mi hanno investito non appena ho ricevuto “Hammer Damage”, l’ultima fatica in studio dei mitici Omen. Sono molto legato ai primi album della band americana – “Battle Cry” è uno dei dischi più consumati della mia collezione – ed ho dovuto lottare con me stesso almeno un paio di settimane prima di trovare un equilibrio emotivo accettabile, tra la scalpitante curiosità di scoprire i nuovi brani e la paura di un deludente comeback.
Annunciato e posticipato più volte negli ultimi quattro/cinque anni (per motivi di varia natura che non sto a raccontarvi), il sospiratissimo “Hammer Damage” arriva infine sugli scaffali con il marchio di Pure Steel Records che, oltre alla consueta edizione in CD, ne stampa una in vinile con tiratura limitata a 500 copie, di cui 100 in blu e le rimanenti su classico supporto nero: questa è la prima release di materiale inedito dai tempi di “Eternal Black Dawn”, disco che non mi ha mai convinto ed uscito ben tredici anni fa.
Per questo nuovo lavoro, il chitarrista e fondatore Kenny Powell si avvale ancora una volta dei servigi del bassista Andy Haas e del cantante Kevin Goocher (già dietro al microfono sul citato “Eternal Black Dawn”), oltre ad accogliere il rientrante Steve Witting, batterista della band negli eighties.
Passiamo ora a quello che ho trovato in “Hammer Damage” e, senza girarci troppo attorno, devo dire che a metà del terzo brano mi sono trattenuto a stento dallo spegnere lo stereo e dedicarmi ad altro: la prima e pessima impressione si sviluppa nel giro di pochi minuti, a causa di una resa sonora alle casse di qualità discutibile (stando ai credits l’autore del mixaggio è lo stesso Kenny Powell) da cui ne esce un po’ indebolito l’apporto della chitarra – meno muscolare di quanto mi sarei aspettato – oltre ad una batteria che suona artefatta lontano un miglio. Altro aspetto di non semplice digestione riguarda la voce roca ed abrasiva di Kevin Goocher che qui svolge il suo compito, ma non mi sembra sia il cantante più adatto al sound degli Omen.
Poi ci sono i pezzi, quasi tutti da iscrivere nella categoria “senza infamia nè lode”: brani come “Era Of Crisis” o “Chaco Canyon (Sun Dagger)” non riescono a rievocare quella tensione emotiva e quella fierezza metallica che permea le vecchie composizioni, come se lo spirito combattivo che ispira la band fosse decisamente fiaccato.
Non è tutto da bocciare però, perchè qualche cosa di buono c’è: canzoni come la poderosa “Cry Havoc” e l’epica doppietta da battaglia composta da “Knights” ed “Hellas” spiccano subito dal lotto ricordandomi gli antichi fasti sonori del quartetto californiano e, superati i primi e difficoltosi ascolti, “Hammer Damage” cresce un pochino, risollevando leggermente le sorti dell’album.
Certamente il nuovo album non soddisfa le mie aspettative, ciò nonostante vi invito a dare un ascolto preventivo prima di acquistare a scatola chiusa.. ed io? Comprerò questo disco? Di sicuro non posso lasciare un vuoto nella mia collezione personale, anche se ritengo che “Hammer Damage” non sia all’altezza del blasone degli Omen.

Tracklist:

1. Hammer Damage
2. Chaco Canyon (Sun Dagger)
3. Cry Havoc
4. Eulogy For A Warrior
5. Knights
6. Hellas
7. Caligula
8.Era Of Crisis
9. A.F.U.

Line-up:

Kevin Goocher – voce
Kenny Powell – chitarra
Andy Haas – basso
Steve Witting – batteria

Facebook: www.facebook.com/omenofficial
Etichetta Pure Steel Records – www.puresteel-records.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *