Slider by IWEBIX

Forged In Blood – Demo(n) 14 (2014)

Pubblicato il 8/09/2016 da in Demo | 0 commenti

Titolo: Demo(n) 14
Autore: Forged In Blood
Genere: Heavy Metal
Anno: 2014
Voto: 7

Visualizzazioni post:453

Breve salto indietro nel tempo, anche se da una diversa angolazione il termine “breve” non risulta corretto tout court; è infatti del 2014 la qui presente demo “Demo(n) 14” dei meneghini Forged In Blood, come lascia presagire senza possibilità d’errore lo stesso titolo scelto dalla band, ma la proposta è ben radicata nelle origini del nostro genere preferito. Stiamo parlando di heavy metal, inquadrato e minimale da un lato, iperbolico ed arrangiato dall’altro; una band che crede nella “forma-canzone” e sviluppa i quattro brani di cui si compone “Demo(n) 14” metodicamente, come d’altronde vuole la tradizione.
I Nostri decidono sin da subito di non trascurare la fondamentale dimensione della registrazione, regalandoci una qualità ed una professionalità che ben si sposano con la tecnica sciorinata da ogni singolo membro; essendo i cinque ormai datati e navigati musicisti, la proposta live collima con quella in studio, non ci troviamo di fronte ad una band galattica in sede cd e quantomeno scarsa sul palco (testimonianza visiva, ma soprattutto uditiva, docet).
Quattro brani – che viaggiano mediamente su lidi mid tempo – sono forse pochi per inquadrare il soggetto; ciò non toglie che in venti minuti i meneghini riescano a confezionare un “pacchetto regalo” che mostra la passione per il metal a stelle e strisce, supportata da una vena hard rock che fa capolino fra un riff e l’altro e da una perizia d’esecuzione che rende il tutto più che godibile.
Se l’opener “Forever” potrebbe sembrare una dichiarazione di “affetto incrociato” per la statunitense chiesa di metallo e per la britannica vergine di ferro, “Green” si sposta in quel di Seattle a rimembrare che anche i Queensryche hanno fatto la loro parte nell’ispirare centinaia di appassionati, senza dimenticare la lezione che ancora oggi il movimento hard rock dei 70s ha impartito, ponendo le basi della nostra amata musica. In “Stumble On My Pride” la scrittura e gli arrangiamenti si fanno più ricercati, dal sapore orientaleggiante, con la chiusura affidata a “Look At The Bottom”, altro tributo al più classico heavy metal che possiate immaginare.
Gli assoli di Toni, dal gusto prettamente classico, si accompagnano a ritmiche semplici, pur riscontrando sempre un ottimo lavoro a livello di arrangiamenti, come già sottolineato. La voce di Rob si trova più a suo agio sulle basse, pur sapendosi dosare egregiamente quando il brano “chiama” tonalità più alte.
Margini di miglioramento? Ovviamente ce ne sono, chi si reputa “arrivato” nell’underground spesso si adagia su un letto di rose che nasconde una carenza compositiva piuttosto marcata. Un consiglio alla band è accelerare l’andatura, che ad alcune frange più oltranziste potrebbe apparire come un punto a favore.
Un’ottima demo che fa ben sperare per il futuro… supporto ai Nostri al grido di “save us from the decline”!

Tracklist:

01. Forever
02. Green
03. Stumble On My Pride
04. Look At The Bottom

Line Up:

Rob – Voce
Cristian – Chitarra
Tony – Chitarra
Max – Basso
Hicham – Batteria

Facebook: https://www.facebook.com/forgedinblood/?fref=ts
Reverbnation: http://www.reverbnation.com/forgedinbloodmi

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *