Slider by IWEBIX

Sonata Arctica – The Ninth Hour (2016)

Pubblicato il 12/10/2016 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: The Ninth Hour
Autore: Sonata Arctica
Genere: Power Metal
Anno: 2016
Voto: 8

Visualizzazioni post:353

Sono passati due anni dall’ultima fatica discografica della famosa band Symphonic/Power finlandese Sonata Arctica che porta il nome di “Pariah’s Child”.
Nel 2016, precisamente in data 7 ottobre i Nostri rilasciano ufficialmente il loro ultimo album “The Ninth Hour” il quale è composto da dodici tracce per una durata complessiva di circa un’ora. Entrando nel vivo del disco ci sono diversi elementi che saltano all’occhio, ovvero il sound, il concept e l’artwork i quali sono perfettamente amalgamati fra di loro.
Per quanto riguarda la copertina in essa è presente una clessidra centrale, che spicca su uno sfondo dai tratti naturalistici, la quale rappresenta l’essere umano poichè da un lato troviamo la natura mentre in opposizione la tecnologia, al centro si ha una bilancia che dovrebbe mantenere l’equilibrio ed il tutto è basato sulla nostra scelta tra diverse dicotomie e ciò viene raccontato da Tony stesso nella nostra intervista.
Copertina e concept, il quale è tranquillamente interpretabile anche leggendo la tracklist, sono sulla stessa lunghezza d’onda.
Entrando nel vivo del sound di “The Ninth Hour” esso è quasi totalmente stravolto rispetto ai precedenti lavori quali “Pariah’s Child”, “Reckoning Night” ed il tanto (giustamente) amato “Ecliptica”, veniamo alle precisazioni: innanzitutto occorre dire che l’ultima fatica dei Nostri è in prima istanza un connubio fra brani ballad e power, ma non avrà mai quell’exploit decisivo che ci potremmo aspettare da loro e quindi se vi aspettate un album prettamente Power non è ciò che troverete in “The Ninth Hour” poichè sono presenti forti rimandi alla linea Symphonic dei Nightwish soprattutto in “Till Death’s Done Us Apart”.
Seppure il sound sia molto meno marcato ed incisivo i Nostri riescono a creare un buon prodotto discografico anche se vengono ridotte all’osso le parti più energiche e viene dato più spazio ad linee più romantiche.
Menzione a favore va fatta per “White Pearl, Black Ocean Pt II”, la quale è stata creata come esperimento dato che Tony, quasi per scherzo/prova postò su Instagram un breve video di questo brano il quale fu apprezzato da moltissimi fan e di conseguenza capì che non inserire quella traccia sarebbe stato un grandissimo errore.
“White Pearl – Black Ocean Pt II”, pubblicata a dodici anni di distanza dalla precedente ne riprende la linea melodica, risultando però più epica, romantica e nostalgica.
Quindi in conclusione mi sento di consigliare quest’album a cuor leggero lasciandovi trasportare dalle armonie dei Nostri Artisti.

Tracklist:

1. Closer To Animal
2. Life
3. Fairytale
4. We Are What We Are
5. Till Death’s Done Us Apart
6. Among The Shooting Stars
7. Rise A Night
8. Fly, Navigate, Communicate
9. Candle Lawns
10. White Pearl, Black Ocean Pt II – By The Grace Of The Ocean
11. On The Faultline
12. Run To You

Line-up:

Tony Kakko – Voce
Elias Viljanen – Chitarra
Tommy Portimo – Batteria
Henrik Klingenberg – Tastiere
Pasi Kauppinen – Basso

Sito ufficiale: http://www.sonataarctica.info/
Facebook: https://www.facebook.com/sonataarctica
Etichetta Nuclear Blast – www.nuclearblast.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *