Slider by IWEBIX

BloodBeat – Murderous Art (2016)

Pubblicato il 15/12/2016 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Murderous Art
Autore: BloodBeat
Genere: Death Metal
Anno: 2016
Voto: 7

Visualizzazioni post:176

Nati nel 2014, un demo dal titolo “Into Death” l’anno successivo ed immediatamente un album nel 2016, “Murderous Art“, ad oggi autoprodotto dalla band, che è alla ricerca di una etichetta che gli dia fiducia e stampi e distribuisca professionalmente il suddetto full length. Questa in sintesi la storia degli estremi Bloodbeat, quartetto da Berlino che ha sposato la filosofia death metal rigorosamente old school e sempre rigorosamente fregandosene di apportare qualcosa di nuovo alla scena. Già, l’unico interesse dei Nostri è massacrare i timpani di chi intraprenderà un viaggio musicale alla loro scoperta, fieri delle radici del genere e desiderosi di seguirne i passi pedissequamente, forti della preparazione tecnica che dimostrano di possedere e, particolare da non dimenticare, forti della conoscenza del genere stesso, degli stilemi classici e di quella capacità di trasporre in proposta personale una musica le cui basi sono già state fondamentalmente scritte e riscritte in ogni salsa, dove l’originalità porta la maggior parte dei casi ad uscire dalle coordinate stilistiche.
I 2/4 della line up, per meglio dire la porzione “anziana” del quartetto rispondente al batterista Sascha ed al chitarrista Brian, hanno militato nei thrashers tedeschi Wotan (acronimo di World Of Terror And Nausea), un gruppo che ha visto le sue origini negli anni ’80 ed ha relizzato un paio di album nella seconda metà degli anni ’90. Tom e Jason abbassano la media d’età, ma Tom ha già dato molto all’underground thrash e death tedesco, con militanze in Hateful Agony, Exxperior (il suo solo project dedito a thrash tout court), Triopus, oltre ad avere suonato il basso live per i più noti Dust Bolt, mentre Jason è alla seconda esperienza dopo i Triopus.
Tredici brani per 42 minuti, una durata che lascia trasparire quanto le tracce non si perdano in fronzoli, impostate con strutture semplici ma efficaci, che si destreggiano fra mid ed up tempos, senza lasciare un minimo di respiro. Fra le nuove leve, i Bloodbeat sono facilmente accostabili a band come gli statunitensi Skeletal Remains e ai canadesi Besieged, che incarnano una rinata passione per il death metal vecchia scuola.
La breve ed orrorifica intro “Art” apre le porte ad una pletora di brani che pongono immediatamente in chiaro il proposito dei Bloodbeat, ovvero non lasciare ostaggi. Echi e rimandi in modo particolare ai primi Death ed ai Pestilence più diretti fuoriescono immediatamente dalle onde d’urto del muro di suono creato dai Nostri; brani come “Into Death”, “Trapped In Concrete”, su tutte “Medical Skull” (che la band ha utilizzato come singolo apripista e per la quale ha registrato un video) non lasciano troppo spazio all’immaginazione, tra strutture ritmiche ed armonizzazioni che hanno reso celebri le band citate. Per rimanere in tema, “Nightmare Scenarios”, la titletrack e la conclusiva “Demonic” proseguono sulla falsa riga delle precedenti, richiamando altri mostri sacri del calibro di Autopsy, Obituary, primi Sepultura, solo per citare nomi noti ai più. Il classico album da appassionati per appassionati, per farla breve.
Un debutto che lascia ben sperare per il futuro, soprattutto per chi apprezza le band citate come muse ispiratrici dei Nostri; severamente sconsigliato a chi ricerca innovazione ed originalità, i Bloodbeat non fanno assolutamente per voi. Il cd è uscito come pro-cdr in edizione limitata a 100 copie, nell’attesa e speranza che una etichetta possa dare il suo contributo ad una più radicale espansione del verbo Bloodbeat, tramite una reale distribuzione dello stesso. Non resta che alzare le corna per i quattro berlinesi e sostenere la loro sfrenata cavalcata metallica, supporto!

Tracklist:

01. Art
02. Into Death
03. Parasite
04. Deadly Road
05. Trapped In Concrete
06. The Nameless Madman
07. Medical Skull
08. Nightmare Scenarios
09. Worst Instant
10. Infected
11. Reborn Into Demise
12. Murderous Art
13. Demonic

Line Up:

Jason – Chitarra, Voce
Brian – Chitarra
Tom – Basso
Sascha – Batteria

Facebook: https://www.facebook.com/BloodbeatBB

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *