Slider by IWEBIX

14/01/2017 : Dark Lunacy + guest (Bologna)

Pubblicato il 24/01/2017 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:1157

14/01/2017 : Dark Lunacy + Black Therapy (Alchemica Music Club, Bologna)

Quella di stasera è sicuramente una serata ad alto contenuto emotivo, sia per i metallers accorsi, sia per i Dark Lunacy, che presentano il nuovissimo “The Rain After The Snow” al pubblico bolognese.
Il locale non è gremito, forse anche a causa delle ghiacciate del giorno prima che avevano reso impossibile la circolazione, ma il pubblico presente è carico e partecipativo.

Il compito di scaldare gli animi è affidato ai romani Black Therapy, che propongono un ottimo death metal melodico con chiare influenze derivanti da Dark Tranquillity, Insomnium e gruppi simili, pur mostrando una loro spiccata personalità.
La setlist è quasi completamente composta da canzoni tratte dal lavoro più recente, tranne “The Time Is Dead” e “Mad World” che provengono da EP precedenti.
Molto belle le strutture dei brani, le melodie, i riff di chitarra tecnici ed aggressivi, ma soprattutto la voce di Giuseppe che alterna con capacità growl e scream, con ottimi risultati.
Se non l’avessi saputo prima, le atmosfere nordiche mi avrebbero fatto pensare di essere davanti ad una band svedese, non ad un gruppo italiano; ottima anche la presenza scenica, nonostante l’assenza del bassista Alessandro, sostituito egregiamente dal chitarrista Lorenzo, a sua volta sostituito da Davide Celletti; è inoltre del giorno precedente l’annuncio della variazione della line-up ufficiale con Andrea Mataloni che sostituisce Daniele alla chitarra, uno dei membri fondatori.

Formazione in questo live:

Giuseppe Di Giorgio- Vocals
Davide Celletti – Guitar
Andrea Mataloni- Guitar
Luca Soldati- Drums
Lorenzo Carlini- Bass

Setlist:

Intro
In The Embrace of Sorrow, I Smile
The Final Outcome
Theogony
She, The Weapon
The Time is Dead
The Foolishness of Existence
Stabbed
Mad World

E’ finalmente il momento dei Dark Lunacy, attivi da 20 anni nella scena musicale italiana, troppo spesso inquadrati all’interno della realtà underground, anche se considerando la loro storia e i loro successi meriterebbero ben di più.
Questa sera presentano il loro ultimo lavoro in studio “The Rain After The Snow” al pubblico bolognese dell’Alchemica Music Club, che li accoglie con dedizione e calore.
Con gli ultimi cambi di formazione la band appare rinata, carica di energia e con la voglia di dimostrare al mondo quanto ci abbiano messo cuore e passione nei bellissimi brani di quest’album, interamente curato e composto da Jacopo Rossi, bassista della band.
Sin dalle prime note di “Ab Umbra Lumen” è evidente la grande capacità tecnica di tutti i musicisti e salta agli occhi lo slancio con cui Mike interpreta i pezzi e coinvolge il pubblico.
La scaletta alterna i brani del nuovo disco a chicche dei lavori precedenti, principalmente “The Diarist”, senza dimenticare vere e proprie perle della loro discografia come la celeberrima “Dolls” e “Heart Of Leningrad”.
La resa dei nuovi pezzi in sede live è buona, nonostante il songwriting dia più peso alle orchestrazioni e alla componente melodica dei brani rispetto al passato, in cui invece era preponderante la componente death metal, ma sul palco le due anime contrastanti e da sempre coesistenti all’interno dei Dark Lunacy appaiono più bilanciate, intrecciate tra loro come se non potesse esistere la prima senza la seconda.
Sicuramente un live che non dimenticherò facilmente, complimenti alle band che si sono esibite e alla perfetta organizzazione del locale.

Membri

Mike: Vocals
Dave: Guitars
Jacopo: Bass
Marco: Drums

Setlist:

Intro
Ab Umbra Lumen
Aurora
Defaced
Tide Of My Heart
Through The Non Time
Howl
Pulkovo Meridian
Precious Things
Interludio
Motherland
Dolls
King with no throne
Heart Of Leningrad
Gold, Rubies And Diamonds

Di seguito altre foto della serata, tutte realizzate dalla nostra Alessandra “Morgana Photo” Merlin.

Black Therapy:

                         

Dark Lunacy:

                                         

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *