Slider by IWEBIX

The Sade – Grave (2017)

Pubblicato il 15/05/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Grave
Autore: The Sade
Genere: Rock / Country
Anno: 2017
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:178

La caratteristica che subito salta all’orecchio, ascoltando i The Sade, è l’internazionalità del loro sound.
Infatti il trio, che (udite udite) viene dalla nostra Padova, si cimenta in un rock’n’roll dalle tinte cupe che concede più di un’incursione al country, genere tipicamente americano.
I Sade stessi amano definire la loro musica come “damned rock” ed è una dicitura decisamente appropriata: ai ritmi serrati e scanzonati tipici del rock, quelli che ti fanno venire una gran voglia di ballare per intenderci, abbinano un retrogusto malinconico, conferito soprattutto dalla voce profonda di Andrew, un po’ Peter Steele e un po’ Glenn Danzig.
Mostrano anche un gusto spiccato per l’horror, che si manifesta in tutto il loro materiale grafico (magliette, artwork…) e in titoli quali “Afterdeath”, “The Raven” e soprattutto “Grave”, il nome di questo terzo album.
Come già accennato la loro musica rivela due anime: una prettamente rock’n’roll, con canzoni cariche, tirate, adatte a fare casino e ad essere subito memorizzate come “Burnt”, e una spiccatamente country, rappresentata al meglio dalla bellissima “Coachman”.  Spesso e volentieri però questi due aspetti si mischiano, per esempio in “Black Leather”, creando un sound accattivante che sa catturare l’attenzione e differenziarsi nel panorama nostrano.
Tanto di cappello quindi ai The Sade per il loro operato, che vi suggerisco di ascoltare in prima persona.
Consigliati a tutti i rockettari e in particolare agli amanti delle sonorità dei primi 69 Eyes, Danzig e Type O Negative.

Tracklist:

1. Afterdeath
2. Black Leather
3. Burnt
4. Charlie Charlie
5. Coachman
6. Graveyard
7. Nyctophilia
8. Prayer
9. Seek Seek Seek
10. The Raven

Line-up:

Andrew Pozzy – voce, chitarra, piano, synth
Mark Sade – basso, cori
Matt Sade – batteria

Sito ufficiale: The Sade.com
Pagina Facebook ufficiale

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *