IRREVERENCE – Scapegoat

Irreverence - Scapegoat
Titolo: Scapegoat
Autore: Irreverence
Genere: Thrash Death
Anno: 2020
Voto del redattore HMW: SV
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:274

Persa nei meandri di qualche cassetto dal 2006, deve ancora trovarsi la ricevuta del pagamento di “War Was Won”, preso direttamente da Riccardo, chitarra e voce degli Irreverence, giusto l’anno seguente alla sua uscita; un periodo in cui il gruppo lavorava duramente per ritagliarsi il proprio spazio non solo a livello locale, ma nazionale e oltre, anni in cui anche la scena underground italiana poteva dirsi più viva, pulsante, e date le difficoltà sia a livello di supporto che di produzione della propria musica, le band erano costrette ad impegnarsi per emergere e riuscire a concretizzare i propri sforzi artistici, tante volte con una minima ma giusta dose di rivalità che non guasta, se non portata agli eccessi.

Ho quindi conosciuto la band meneghina 11 dopo la sua nascita, e pur avendo perso qualche capitolo della loro discografia seguente, non è stato difficile continuare a seguire gli sviluppi del quartetto, da sempre molto attivo sul fronte della promozione, che da ormai 25 anni porta fieramente alta la bandiera di un thrash death senza fronzoli e con davvero pochi compromessi. A ciò si aggiunge la corposa attività sul fronte live, finendo inevitabilmente per essere più difficile non incrociare gli Irreverence in qualche location piuttosto che il contrario.

Se metà dell’attuale line up è tutt’ora quella che ha dato vita alla band nel 1995 (il già citato Riccardo Paioro ed il batterista Davide Firinu), dal 2019 ai Nostri si affiancano Marco Colombo alla chitarra solista (per onestà intellettuale, chi vi scrive ha suonato con Marco dal 2014 al 2019, N.d.A.) e Andrea Sangalli al basso, quest’ultimo a coprire un posto che ha visto parecchi avvicendamenti nel giro di pochi anni.

Qual migliore occasione quindi di una breve “dimostrazione” (visto che di demo si parla) per presentare gli ultimi innesti e mantenersi operosi sul fronte discografico? “Scapegoat” è esattamente questo, 15 minuti di vetrina a disposizione degli appassionati, dove alla composizione inedita datata 2020 che dà il titolo al lavoro oggetto di disamina si affiancano i brani “3092” e “Darkening Their Light” da “Target: Hate”, EP del 2003, oltre alla titletrack del secondo album della band del 2005. I 3 rifacimenti sono stati chiaramente realizzati dall’attuale formazione, mantenendo la forma primigenia senza alterarne o stravolgerne lo scheletro, giusto qualche accorgimento in sede di arrangiamento.

Che gli spunti attuali siano un minimo diversi dal passato, non lo dimostrano tanto i risvolti melodici contenuti in “Scapegoat”, visto che la band ha sempre cercato di non disdegnare armonizzazioni a livello di chitarra (tanto classiche quanto dissonanti), quanto il modo in cui la struttura del brano è stata costruita, con una presenza corposa di interventi di partiture soliste. Chi ha amato il corso che la band ha seguito sinora non si preoccupi, il fantasma del thrash teutonico passato aleggia sempre intorno ai Nostri (la più famosa triade in primis); sono molti gli stop ‘n go e l’alternanza fra riff è cospicua, oltre ad una sezione importante del brano che si muove su lidi mid tempo costruiti come avrebbero potuto fare gli ultimi Death.

Indubbiamente un solo brano è davvero poco per poter fare una disamina approfondita, ma allo stato attuale, con il ritorno all’impiego dei singoli di lancio, seppur con un formato differente (“lieve” differenza costituita dal cambio del supporto di presentazione, dai 7″ di mezzo secolo fa alla musica liquida oggi in circolazione), è sicuramente un ottimo viatico per far sì che il pubblico di settore, ormai letteralmente investito da tonnellate di nuova musica ogni giorno, possa comunque non dimenticarsi degli Irreverence.

Tracce:
01. Scapegoat
02. 3092 (MMXX Edition)
03. Darkening Their Light (MMXX Edition)
04. War Was Won (MMXX Edition)

Formazione:
Riccardo Paioro – Voce, Chitarra
Davide Firinu – Batteria
Marco Colombo – Chitarra
Andrea Sangalli – Basso

Website: https://www.irreverence.it,
www.stf-records.de
https://www.facebook.com/irreverenceband

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.