CRISTIANO FILIPPINI’S FLAMES OF HEAVEN – The Force Within

CRISTIANO FILIPPINI'S FLAMES OF HEAVEN
Titolo: The Force Within
Autore: CRISTIANO FILIPPINI'S FLAMES OF HEAVEN
Genere: Power metal
Anno: 2020
Voto del redattore HMW: 7
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:178

Flames Of Heaven è un progetto di Cristiano Filippini, chitarrista e compositore marchigiano, che propone un power metal dalla forte influenza sinfonica, il cui primo album “the Force Within” si avvale di grandi musicisti del panorama metal italiano.

È infatti la lin-eup della band che è un vero e proprio punto di forza dell’album “The Force Within”: Marco Pastorino, chitarrista di Temperance, Virtual Symmetry e Secret Sphere, si presenta in veste di cantante; Michele Vioni (Dyanonymous, Vivaldi Metal Project, ex Killing Touch) come chitarrista solista; Paolo Caridi (Geoff Tate’s Sweet Oblivion, David Ellefson, Reb Beach, Michele Luppi, Hollow Haze fra gli altri) alla batteria e infine lo straordinario bassista Giorgio Terenziani (Arthemis, Living Theory). A loro ovviamente il mastermind del progetto omonimo Cristiano Filippini come chitarra ritmica e la gestione di tutte le orchestrazioni e le tastiere.

La discografia di Cristiano è già ben nutrita, avendo ben tre album solisti alle spalle, ma la scelta di affidarsi ad una band per questo progetto, come detto è stata davvero vincente e ha portato infatti la Limb Music (che negli anni ’90 era una delle etichette colosso del power metal europeo) ad interessarsi alla musica del quintetto italiano. Si aggiunga che il mixing è stato curato in Finlandia da Matias Kupiainen (chitarrista degli Stratovarius) per essere mixato ai 5by5 Studio e masterizzato ai Finnvox da Mika Jussila.

E la musica? Aspettandomi un concept quasi alla Rhapsody avevo già preparato spada e scudo, ma devo ammettere di esser rimasto spiazzato. Già la opener “We Fight For Eternity” (escludendo la titletrack che fa da intro) presenta si ritmi abbastanza incalzanti, ma le influenze anni 80 iniziano a farsi sentire prepotenti. Non si ha l’idea di una opera sinfonica ma di una band vera e propria con tanto power metal e tanto hard rock dentro. E specifico che lo trovo un ottimo inizio. “Far Away” rilancia più il clima anni 90 del power. E si delineano già i punti di forza, ovvero un’ottima produzione e una bella prova di Marco Pastorino alla voce che rende giustizia alle melodie degli arrangiamenti. Un altro lato positivo è che le tastiere non sono mai predominanti rispetto al sound delle chitarre ritmiche, lasciando quest’ultime chiare e potente, mai troppo aggressive, ma sempre presenti. Tastiere invece molto presenti in “Against The Hellfire” dove i synth sono predominanti ed una ritmica rock semplice, viene sormontata dalle melodie vocali di Pastorino. Tempo per la powerballad “Always With You”, leggera e con un grande assolo di chitarra. Sempre temi anni 80 con tastiere uscita quasi dagli Europe per la successiva “Dying For Love”, le cui ritmiche si assestano sempre su tempi medi, rallentati di nuovo nella successiva “Finding Yourself” di nuovo una power ballad. Personalmente avrei diluito di più nella tracklist le ballate, la sezione centrale dell’album risulta un po’ fiacca rispetto al resto.

Bisogna però aspettare “Lightning In The Night” per avere un po’ di doppia cassa sparata con una brano davvero power metal dotato di un grande Chorus antemico e dalla grande presa. Anche qui il power anni 90 la fa da padrona. Velocità e potenza troncate di nuovo da una power ballad: “Missing You” ascoltata di per se è una delle tracce migliori del disco, melodica all’estremo, dolce e malinconica ma stacca troppo dall’epicità della traccia precedente e in relazione al contesto della tracklist. “Moonlight Phantom” rialza il tiro e riparte a manetta sullo stile degli Stratovarius Era Vision, dove la sezione ritmica alterna parti più prettamente rock a parti veloci in doppia cassa. Chiude “The Angel and The Faith” con quasi 7 minuti di durata racchiudendo in sè tutto lo stile dei Flames Of Heaven e la vena compositiva di Cristiano Filippini, presentando una traccia varia, ma in cui la componente rock la fa da padrone.

In definitiva l’album è un must have per gli amanti del power di stampo anni 90, in cui le tastiere sono il fulcro e le influenze hard rock non sono da sottovalutare. Non inventa nulla di nuovo questo album dei Flames Of Heaven e nemmeno ci prova, conscio e fiero del suo essere.

Avrete però delle ottime canzoni con una prova eccelsa di grandi musicisti e una produzione degna dei nomi più blasonati della scena Europea. E questo è un vanto tutto italiano.

Tracce:
The Force Within
We Fight For Eternity
Far Away
Against The Hellfire
Always With You
Dying For Love
Finding Yourself
Lightning In The Night
Missing You
Moonlight Phantom
The Angel And The Faith
Ab Angelis Defensa

Formazione:
Marco Pastorino: vocals
Michele Vioni: guitars
Cristiano Filippini:  guitars, keyboards, orchestrations
Giorgio Terenziani : bass
Paolo Caridi: drums

www.cristianofilippini.com/flamesofheaven
www.facebook.com/cristianofilippinisflamesofheaven
www.instagram.com/cfflamesofheaven
www.limb-music.com

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.