ALBERT MARSHALL – Beautiful Nightmare

Titolo: Beautiful Nightmare
Autore: Albert Marshall
Nazione: Italia
Genere: Hard Rock/Heavy metal Strumentale
Anno: 2021
Etichetta: Red Cat Music

Formazione:

Albert Marshall: tutti gli strumenti


Tracce:

01. Black Rooster
02. At The Gates
03. The Mogway Song
04. Little Rainbow
05. Angry Monkey
06. Ice Cream
07. Charmander’s Nightmare
08. Ugly Motherfucker
09. Armored Warfare
Durata Totale: 31:42


Voto del redattore HMW: 7,5/10
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:178

Non sempre ci si può disporre all’ascolto di un disco completamente strumentale senza avere alcune conoscenze di base della teoria del pentagramma o delle tecniche che costituiscono il repertorio di un virtuoso artista. Anzi, può succedere che un consumatore di musica “medio” si ritrovi sopraffatto da un’offerta composta da miriadi di note così come da composizioni astruse e poco immediate.

Relativamente pochi artisti hanno sfondato sul mercato, per quanto riguarda il genere Hard/Heavy, con proposte audaci e fuori dagli schemi: Satriani, Vai, Gilbert, Malmsteen e Petrucci su tutti, sperimentatori e innovatori unici a proprio modo.

Albert Marshall forse non si può considerare alla stessa stregua dei Guitar Heroes appena citati, ma si pone sicuramente nel gradino immediatamente inferiore del podio, facendosi valere alla grande nella schiera degli “atleti della chitarra” dei giorni nostri.
Beautiful Nightmare, sua seconda opera solista, è un buonissimo concentrato di tecnica al servizio dell’intrattenimento, dove molti brani regalano un vero e proprio senso di allegria e freschezza; spiccano in questo senso “The Mogway Song”, “Angry Monkey”, vicina ai primi lavori di Satriani e corredata da un videoclip e “At the Gates”, con una linea melodica che si ripete e regala dei punti di appoggio a chi ascolta, elemento importante data l’assenza di parti cantate.

Non mancano nemmeno pezzi pesanti come “Charmander’s Nightmare” o più emozionanti con “Little Rainbow”, dedicata ad un affetto del Nostro. La Stravaganza non poteva assentarsi e viene palesata nelle lunghe note “super effettate” di “Ice Cream”.

Il risultato finale è raggiunto e ciò si può affermare valutando da due punti di vista le medesime composizioni: il fruitore occasionale  potrà ritenersi soddisfatto delle nove canzoni contenute nell’album, obbiettivamente di buona qualità; stesso discorso varrà per coloro che apprezzano maggiormente la tecnica e il suo utilizzo pratico, data l’ottima pulizia di esecuzione ad alto BPM e la padronanza totale di legati, tapping e arpeggi esibita da Marshall sulla sua sette corde.

Nota di merito per la composizione e per la produzione autonome. Distribuzione Red Cat Music.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.