DARKSTEEL – DarkSteel

Titolo: DarkSteel
Autore: DarkSteel
Nazione: Spagna
Genere: Heavy / Power Metal
Anno: 2021

Formazione:

Paco Paz – voce, chitarra
Jesús “Txus” Martinez – chitarra
Nerea Fernandez – basso
Iván Mesías – batteria


Tracce:

1. Dying World
2. Samurai’s Wife
3. Tied Words


Voto del redattore HMW: 7/10
Voto dei lettori: 7.5/10
Please wait...

Visualizzazioni post:400

C’è tantissimo heavy metal di ottima qualità nell’underground: basta avere la voglia di mettersi a cercarlo investendo parte del tempo a disposizione in una ricerca che, a dirla tutta, non avrebbe neanche la necessità di scavare troppo a fondo. Basta aguzzare la vista e, soprattutto, aprire le orecchie, ascoltando senza fretta ciò che hanno da dire band il cui nome ci sarà sconosciuto ma che potrebbero riuscire ad emozionarci molto più di tanti gruppi blasonati. Non dico che le metal band già affermate debbano essere snobbate, semplicemente vorrei riuscire ad attirare un poco più di attenzioni nei confronti di formazioni che – a mio modesto parere – ritengo valide e capaci: questa lunga introduzione (perdonatemi!) per dirvi che i DarkSteel rientrano a pieno titolo in quest’ultima categoria in virtù di un EP omonimo davvero ben fatto!

Ma andiamo con ordine… originari di Ferrol, comune della Spagna nordoccidentale, dove si formano all’incirca nel 2017 grazie a musicisti provenienti da altre band della zona (Iron Hunter, Cráneo, Marthyrium), i DarkSteel fanno il loro esordio durante l’estate 2021 pubblicando, prima in digitale e poi in formato fisico, il loro EP omonimo composto da tre pezzi. Un EP che ha avuto una gestazione piuttosto lunga – le registrazioni partite ad ottobre 2018 e concluse nel settembre 2020, mentre mixaggio e masterizzazione sono state realizzate all’inizio di quest’anno – e va detto che il suono generale ottenuto è potente e di qualità, perfetto per la proposta dei galiziani, ovvero un heavy / power metal influenzato prevalentemente dalla Germania della seconda metà anni novanta (certi Helloween, certi Gamma Ray) ed in cui ricorrono echi maideniani.

Chitarre ispirate ed incisive, ritmiche solide e variegate ed un cantato piacevole e ben caratterizzante rendono i brani di DarkSteel accattivanti e sempre freschi anche dopo aver riservato loro numerosi ascolti: melodia e potenza vanno a braccetto e lasciano costantemente il segno a partire dall’opener “Dying World”, brano muscolare e veloce, passando per la galoppante “Samurai’s Wife” e sino alla lunga e conclusiva “Tied Words”, pezzo maggiormente cadenzato ed altrettanto vario nel suo sviluppo.

I tre brani sono davvero convincenti e DarkSteel rappresenta un ottimo biglietto da visita per questa interessante band che, ovviamente, ora attendo al varco con un’uscita un poco più consistente: i Darksteel hanno le carte in regola per fare bene per cui, se amate l’heavy / power metal europeo, fate come me… ascoltateli e supportateli acquistando il loro EP, tra l’altro in vendita ad un costo davvero irrisorio!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.