WISHDOOM – Winds Of War

Titolo: Winds Of War
Autore: Wishdoom
Nazione: Grecia
Genere: Epic / Doom Metal
Anno: 2009

Formazione:

Chris A.D. Paschalidis – voce
Giorgos Garbidis – chitarra
Christos Patses – basso
Panagiotis Botis – batteria


Tracce:

1. Winds Of War
2. My Wish Your Doom
3. Battle Of Plataea
4. Guardians Of Steel
5. To Eternity


Voto del redattore HMW: 8
Voto dei lettori: 6.2/10
Please wait...

Visualizzazioni post:164

Eccolo qui il mio “Top Demo” del 2009! Davo ormai per conclusa l’annata quando mi vidi recapitare una busta con timbri e francobolli stranieri: aspettavo solo un disco dall’estero, dato che pochi giorni prima gli ellenici Wishdoom mi contattarono chiedendomi di recensire il loro nuovo EP, e non mi aspettavo di riceverlo in così breve tempo.. meglio per me, visto il valore di Winds Of War!

Come detto, i Wishdoom arrivano dalla Grecia e più precisamente da Salonicco, città dove si sono formati nel 2007 attorno alle figure del chitarrista Giorgos e del bassista Christos, ma è solamente nel marzo dell’anno successivo che la lineup si consolida con l’ingresso di Panagiotis dietro le pelli e, dopo averne provati diversi, di Chris nel ruolo di cantante. Dopo tre mesi i Nostri sono già in studio e realizzano Up The Hammers, un primo demo che raccoglie commenti molto positivi e che spinge la band ad aumentare gli sforzi per offrire con il nuovo “Winds Of War” un lavoro ancora più professionale, come già si evince a partire dalla splendida cover, opera dell’artista Dimitar Nikolov.

Nei cinque pezzi contenuti in questo EP, i Wishdoom si cimentano con magnifici risultati in un epic / doom metal di grande valore, ottenuto attraverso un songwriting di alta qualità in cui convergono le influenze sonore di Manilla Road, Omen e dei nostrani Doomsword. L’ottima produzione curata da Kyriakos Vasdokas (Crosswind) esalta ulteriormente la capacità evocativa, la potenza ed il pathos di cui sono carichi i pezzi, oltre a porre l’accento sulle indovinate melodie ordìte dalla band: le note della breve titletrack strumentale aprono l’ascolto creando il corretto clima prima dell’affascinante “My Wish Your Doom”, brano da cui spiccano gli azzeccati “cambi di passo” dettati da basso e batteria ed i corposi riffs di chitarra.

Si prosegue con la marziale “Battle Of Plataea”, epicissima e dal forte impatto emotivo grazie anche alla voce di Chris, perfetta per le suggestioni generate dalla musica dei Wishdoom, e che contribuisce non poco al crescendo emotivo culminante nelle parole finali del ritornello “..Marching To Victory!”. Sangue e acciaio vengono celebrati anche nella vigorosa “Guardians Of Steel”, brano che, più o meno, si muove sulle coordinate musicali del pezzo precedente. Chiudono questo riuscitissimo EP i sette minuti dell’oscura “To Eternity”, dove ritmi lenti ed assillanti unitamente al cadenzato apporto della chitarra, danno vita ad un pezzo irresistibile dalle atmosfere cupe ed angoscianti!

Tirando le somme, devo dire che questo dischetto mi ha entusiasmato, regalandomi intense emozioni ad ogni ascolto e presentando una band musicalmente matura sotto tutti i punti di vista: con Winds Of War gli ellenici Wishdoom realizzarono un EP eccellente, mostrandosi pronti a compiere il fatidico passo del full lenght, cosa che avverrà un paio di anni più tardi con la release dell’ottimo Helepolis!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.