JESTER GHOST – From Hell And Back

Titolo: From Hell And Back
Autore: Jester Ghost
Nazione: Italia
Genere: Power Metal
Anno: 2022

Formazione:

Ronny Castillo: voce su “Fly”
Craig Cairns: voce su “The 7th King” e “Green Lights Of Death”
Dave Gardoni: chitarra
Alex Marcomini: basso
Rioh Ferrari: batteria


Tracce:

01. Fly
02. The 7th King
03. Green Lights Of Death


Voto del redattore HMW: 6,5/10
Voto dei lettori: 8.8/10
Please wait...

Visualizzazioni post:210

Tra ferie, famiglia ed impegni vari, sono arrivato un po’ lungo con gli ascolti di alcuni titoli, tra cui anche questo From Hell And Back, demo – allora c’è ancora qualche band che inizia da qui il suo cammino! – che i lombardi Jester Ghost hanno pubblicato da qualche tempo in digitale.

Infine, è arrivato anche il turno di questo progetto, messo in piedi lo scorso anno da Alex Marcomini e Dave Gardoni, a cui hanno contribuito il batterista Rioh Ferrari (già ascoltato nei My Refuge) ed i cantanti Craig Cairns (Tailgunner, Induction) e Ronny Castillo, quest’ultimo già annunciato come voce ufficiale della band per i futuri lavori. From Hell And Back della demo ha solo la durata, poichè gode di suoni di buonissima qualità, ottenuti grazie all’ottimo lavoro svolto dallo stesso Dave Gardoni, impegnato in tutte le fasi di materializzazione dei pezzi: si diceva della durata, ovvero quattordici minuti suddivisi in tre brani che sviluppano testualmente un mini-concept basato sulla storia di un angelo ribelle.

In termini musicali, i Jester Ghost suonano con capacità un power metal in cui si miscelano influenze tedesche (prevalenti) e scandinave (finlandesi, in particolare) provenienti dalla seconda metà degli anni novanta: dalle ritmiche serrate al chitarrismo incisivo e melodico, fino alle vocals potenti ed acute, le caratteristiche del genere sono tutte presenti in questo From Hell And Back, lavoro con cui il gruppo lombardo non ha la pretesa di re-inventare nulla, dato che suonano – bene e con entusiasmo! – ciò che piace a loro con l’intento di regalare un piacevole quarto d’ora all’ascoltatore. In questo senso, i Nostri hanno raggiunto in pieno l’obbiettivo, realizzando canzoni trascinanti e divertenti che ci si trova ad ascoltare con un bel sorriso stampato in volto: i pezzi sono davvero buoni e, pur mostrando chiaramente le fonti d’ispirazione, risultano molto piacevoli anche dopo svariati passaggi. Delle tre composizioni, quella che più mi ha colpito è “The 7th King”, brano speed power di rapida memorizzazione tra melodie azzeccate ed un ritornello efficacissimo.

From Hell And Back rappresenta un buon biglietto da visita per i Jester Ghost, ovviamente se amate il power metal indicato qualche riga più in alto: appuntamento alla prossima pubblicazione, che attenderò con curiosità per capire se i Jester Ghost proveranno ad allentare i legami con i numi tutelari che emergono dalla loro musica. Nel frattempo, supporto!

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.