A DARK REBORN – The Flight

Titolo: The Flight
Autore: A Dark Reborn
Nazione: Spagna / Catalogna
Genere: Death metal melodico con voce femminile
Anno: 2023
Etichetta: Art Gates Records

Formazione:

Lur – Voce
Saül – batteria
Denis – chitarra ritmica
Ivan – basso
Thomas – chitarra solista


Tracce:

1. The Flight
2. Illusions
3. Keida


Voto del redattore HMW: 8/10
Voto dei lettori: 8.1/10
Please wait...

Visualizzazioni post:482

The Flight è il nuovo EP della formazione catalana di metal melodico con voce femminile A Dark Reborn.

L’EP è breve, ma decisamente intenso: solo tre brani, ma molto potenti, che mescolano suoni di pianoforte atmosferici con voci pulite e influenze decisamente più oscure, modellate dalla brutalità dei riff di chitarra con voce in growl e doppia cassa continua, che arrivano fino al death metal.

Anche questo EP, come il debutto The Light (che li ha portati a suonare in Spagna e Portogallo), assieme a Ritual (di cui potete trovare già il video del brano omonimo con la partecipazione di Daniël de Jongh degli olandesi Textures), farà parte della loro prossima uscita per la Art Gates Records, stavolta un full-length, previsto entro la fine di quest’anno e di cui attendiamo il nome ufficiale.

L’EP inizia direttamente con l’omonima canzone, “The Flight”, che è stata anche il singolo di presentazione di questo nuovo lavoro. Il brano è un’ottima sintesi di energia e aggressività del gruppo. Include frammenti di pura potenza che coinvolgono l’intero quintetto sin dal primo momento, grazie a una potente introduzione strumentale e un gutturale piuttosto cruda, alternata fin da subito con espressioni della natura più melodica del gruppo, in cui spicca la voce della cantante Lur.

A seguire “Illusions”, un pezzo veloce che attraversa più influenze musicali estreme e diverse, forse più vicine al dark in questo caso, sempre alternate a ritornelli con elementi melodici orecchiabili e puliti,  questa volta esplorati non solo dalla voce, ma anche dagli assoli di chitarra, sempre con una base ritmica potente e robusta.

L’ultima traccia è “Keida”. Anche in questo caso gli A Dark Reborn offrono il meglio della loro essenza e delle loro influenze musicali. L’intro ambientale lascia presto spazio ad un Death Metal melodico potente e intenso. È una chiusura efficace per l’EP con melodie più oscure, che si confrontano con ritmi lenti e voci molto calme, in un contrasto molto interessante.

Se questo è l’antipasto non vediamo l’ora di assaggiare il loro lavoro più completo.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.