Antonius Rex – Hystero Demonopathy (2012)

Titolo: Hystero Demonopathy
Autore: Antonius Rex
Genere: Progressive Rock
Anno: 2012
Voto del redattore HMW: 7
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:786

I primi passi musicali, Antonio Bartocetti, mente dietro la band Antonius Rex, li compie alla fine degli anni ’60 con la fondazione degli Jacula, gruppo pioniere del progressive-dark italiano e artefice di due album, uno nel 1969 e l’altro nel 1972.

Terminata quell’esperienza (che verrà comunque riportata in vita diversi anni dopo), Bartoccetti fonda nel 1974, assieme alla moglie e tastierista Doris Norton e al batterista Albert Goodman,  gli Antonius Rex, fino a oggi responsabili di ben dieci album tra progressive, doom, sonorità gotiche e sinistre musiche da film horror.

Gli Antonius Rex odierni sono costituiti dal leader e dal figlio Rexanthony (noto deejay e produttore) alle tastiere e propongono una sorta di progressive-rock  strumentale (a parte le spoken words di Bartoccetti e qualche voce femminile), ammantato da elementi di elettronica, fosca new-age, gothic-metal e doom.

Liricamente il concept dell’album si dipana su temi esoterici, trattando la possessione demoniaca delle donne: la presenza nell’organico della medium rumena Monika Tasnad rende il tutto ancora più misterioso e inquietante.

I brani, seppur a volte un po’ prolissi, riescono spesso nell’obbiettivo di ricreare un’atmosfera opprimente di autentico terrore, soprattutto grazie alle moderne tastiere di Rexanthony in fascinoso contrasto con la chitarra dai suoni più seventies del padre.

Le song più convincenti sono però quelle dove la chitarra assurge a un ruolo primario come in “Are Mine”, che ben esemplifica il contrasto di cui sopra e in “Demonic Hystera”; altrove le melodie evocate dalle tastiere di Bartoccetti Jr. in certi frangenti “spezzano” troppo le atmosfere tenebrose, arrivando a sfiorare certa new-age.

La terrorizzante “Possection” chiude un album non perfetto ma sicuramente intrigante, partorito dalla mente di un personaggio che, dopo quasi mezzo secolo di attività, ha ancora qualcosa da dire.

Tracklist:
1. Hystero Demonopathy
2. Suicide Goth
3. Are Mine
4. Disincantation
5. Demonic Hystera
6. The Devils Nightmare
7. Witches
8. The Fatal Letter
9. Possaction

Line-up:
Antonio Bartoccetti: guitars, vocals, bass
Rexanthony: vocals, keyboards, synthesizers, piano, digital drum, digital orchestra
Monika Tasnad: medium

Sito ufficiale: www.antoniusrex.com
Myspace: www.myspace.com/antoniusrexofficial
Etichetta Black Widow Records – www.blackwidow.it

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.