Slider by IWEBIX

Skull Fist – Chasing The Dream (2014)

Pubblicato il 20/03/2014 da in Nuove uscite | 1 commento

Titolo: Chasing The Dream
Autore: Skull Fist
Genere: Heavy Metal
Anno: 2014
Voto: 7,5

Visualizzazioni post:538

Dopo un EP e un full-lenght tornano ad incidere sulla lunga distanza i canadesi Skull Fist, tra i più validi portabandiera di un metal vintage, ma di grande impatto.
Persa per strada la batterista Allison Thunderland (sostituita dall’ex Cauldron, nonché attuale membro dei thrasher Aggressor, Chris Steve), i quattro pubblicano un album più maturo del precedente, dotato di ottime song che faranno la felicità di molti (e non solo dei nostalgici).
Un riff assassino “in accelerazione” apre l’opener “Hour To Live”, ottima song che ha tutto quello che serve: tiro, melodia, cantato su tonalità altissime e riuscitissimi assoli.
La seguente “Bad For Good” – nella quale sono evidenti anche i progressi in fase di produzione, soprattutto per quanto concerne la voce di Jackie Slaughter – ha un piglio più hard-rock anni ‘80, ricordando l’operato di Ratt e Dokken, mentre song come la title-track, “You’re Gonna Pay” e “Sign Of The Warrior”, sono nuovamente proiettili metal infarciti di assoli e, soprattutto la terza, da una certa epicità che rende il tutto ancora più fruibile.
Più anonime “Don’t Stop The Fight” e la strumentale “Shread Not Dead”, ma la veloce “Mean Street Rider”, dai fraseggi maideniani (gruppo citato più volte nel corso dell’album), chiude l’album nel migliore dei modi.
A parte qualche filler si tratta di una conferma delle capacità del combo canuck, ma la prossima volta ci aspettiamo ulteriori progressi!

Tracklist:
1. Hour to Live
2. Bad For Good
3. Chasing The Dream
4. Call Of The Wild
5. Sign Of The Warrior
6. You’re Gonna Pay
7. Don’t Stop The Fight
8. Shreds Not Dead
9. Mean Street Rider

Line-up:
Jackie Slaughter: vocals, guitars
Jonny Nesta: guitars
Casey Slade: bass
Chris Steve: drums

Facebook: www.facebook.com/skullfisted
Etichetta NoiseArt Records – noiseart.cc

  1. Confermo il voto… io però la strumentale la sto apprezzando molto 😉

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *