Slider by IWEBIX

L.R.S. – Down To The Core (2014)

Pubblicato il 30/04/2014 da in Nuove uscite | 3 commenti

Titolo: Down To The Core
Autore: L.R.S.
Genere: A.O.R.
Anno: 2014
Voto: 9

Visualizzazioni post:580

1991: il panorama dell’A.O.R. mondiale veniva scosso dall’uscita dell’ottimo debutto di un supergruppo, The Storm, formato da ben tre ex membri dei Journey (Rolie, Valory e Smith), dall’incredibile cantante Kevin Chalfant, proveniente dai 707, e da uno sconosciuto chitarrista, Josh Ramos, sorta di credibile emulo di Neal Schon.
Nel 1995 la band bissava l’esordio con “Eye Of The Storm”: per chi scrive, il miglior album A.O.R. degli anni ’90.
2014: Josh Ramos decide di unire le forze con lo straordinario vocalist Tommy La Verdi (con un passato nei  21 Guns, responsabili, nel 1992, dello splendido “Salute”) e con il batterista Michael Shotton (già con Von Groove e Airtime), formando, con le iniziali dei cognomi dei tre musicisti, l’acronimo L.R.S. e dando alle stampe, tramite l’instancabile Frontiers, un debutto coi fiocchi, che non può non riportare alla mente l’eccellente operato dei The Storm.
Coadiuvati dal tastierista, corista e produttore Alessandro “Prezzemolino” Del Vecchio e da ben tre bassisti (tra cui la nostrana Anna Portalupi), il trio dà vita a dodici gemme che accenderanno le giornate di tutti i patiti di A.O.R. per molto tempo a venire.
La dozzina (decisamente“pulita”, questa volta) di brani qui contenuti è quanto di meglio il mercato A.O.R. possa attualmente offrire anche all’ascoltatore più esigente: romantiche melodie appiccicose, un cantante dal timbro vincente, tastiere e cori a profusione e la magnifica chitarra di Ramos a giganteggiare sul tutto.
Dai brani più energici come “Our Love To Stay”, “Livin’ 4 A Dream” e “Waiting For Love” alle ballad (su tutte la sublime “Almost Over You”), la band non sbaglia un colpo e assicura all’album in questione già lo status di “classico” per questo genere.
Indispensabile.

Tracklist:
1. Our Love To Stay
2. Livin’ 4 A Dream
3. I Can Take You There
4. Never Surrender
5. Almost Over You
6. Shadow Of A Man
7. Universal Cry
8. To Be Your Man
9. Down To The Core
10. I Will Find My Way
11. Waiting For Love
12. Not One Way To Give

Line-up:
Tommy La Verdi: lead vocals
Josh Ramos: guitars
Michael Shotton: drums, backing vocals
Alessandro Del Vecchio: keyboards, Hammond organ, backing vocals
Nicola Mazzucconi: bass, fretless bass
Anna Portalupi: bass, fretless bass
Jamie Browne: bass

Etichetta Frontiers Records – www.frontiers.it

  1. Metauro Trebisonda says:

    Al festival della Frontiers hanno suonato da Dio!!!

  2. Max_Moon says:

    Sei tornato sul pianeta Terra? Tre giorni di concerti indimenticabili.

  3. Metauro Trebisonda says:

    No, sto correndo sul terzo anello di Saturno mano nella mano con Issa…

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *