Slider by IWEBIX

Vintersorg – Naturbål (2014)

Pubblicato il 23/06/2014 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Naturbål
Autore: Vintersorg
Genere: Viking Metal
Anno: 2014
Voto: 8.5

Visualizzazioni post:495

Sì, è vero: abbiamo assistito ad un intermezzo piuttosto strano nei primi anni duemila, dopo che Vintersorg decise di esplorare i più complessi orizzonti dell’advant-garde metal. Chiunque fosse abituato a quelle terzine scandite a ritmo di doppio pedale, rette da una struttura semplice e orecchiabile e, soprattutto, accompagnate da quella voce dalla profondità enfatizzata,  è rimasto spiazzato da questo cambiamento. Certo, la rotta verso la sperimentazione si rivela proficua di solito con il senno di poi;  ma quella ricerca di complicatezza tematica e musicale ha spezzato il cuore a chi era abituato a vedere in Vintersorg e compagni dei Vichinghi con la V maiuscola.
Niente paura: fortunatamente “Naturbål”  è sicuramente uno di quegli album che ti prende per mano e ti porta nelle nordiche lande deserte a bordo di un drakkar. In effetti è ormai  da qualche anno che il buon Vintersorg ha fatto ammenda e, unendo la sua indole nordica più intima e le nuove conoscenze da alchimista apprese con il viaggio verso i nuovi orizzonti progressivi, è ripiombato dritto dritto alle origini con una serie di conept album riguardanti gli elementi primordiali, dei quali Naturbål, dedicato al fuoco, è il terzo.  Ora, quando Vintersorg scrive un concept con il Fuoco come protagonista, vuol dire che ogni nota di ogni traccia e ogni parola di ogni verso descrive l’elemento fuoco in tutte sue variazioni; d’altra parte l’attenzione  ai dettagli e la profondità sono caratteristiche che da sempre  contraddistinguono Vintersorg,  sia che giochi con l’advant-garde metal sia che parli di nordici paesaggi.
Il fuoco fa il suo ingresso in scena sparato da un lanciafiamme in blast beat in “Ur Aska Och Sot” , poi danza a  ritmo di violino elettrico in “Överallt Och Ingenstans”. Un albero brucia colpito da un fulmine in “En Blixt Från Klar Rimmel” fino ad incendiare l’intera foresta in “Lågornas Rov”. Successivamente, il fuoco brucia nella maestosità delle stelle di “Rymdens Brinnande Oa” e nei vulcani di “Elddraken”, nelle leggende popolari di “Urdarmåne” (e qui si sente il lato vichingo dell’anima di Vintersorg) e nello spirito dell’introspettiva “Själ I Flamma” (e qui si sente il lato progressivo dell’anima di Vintersorg).
Consideriamo ora  quella che probabilmente è la traccia migliore dell’album, la cui epicità si evince già dal titolo: “Natten Visste Vad Skymningen Såg”, la notte seppe ciò che vide il tramonto. Questo pezzo riassume esemplarmente tutto l’album. Anzi, questo pezzo riassume esemplarmente i vent’anni di carriera di Vintersorg. La melodia folkeggiante in apertura resa maestosa dal coro in sottofondo, la strofa in growl, gli intermezzi in chitarra acustica, il ritornello in pulito; tutto legato da una melodia non banale che sicuramente risente degli anni da sperimentatore alchimista prog-metaller.
In generale, in tutto l’album si gioca sulla maestrale alternanza di sonorità pesanti e ritornelli in pulito che esprimono perfettamente il tema centrale. Non sono rari gli assalti in blast beat e vi è un massiccio uso del growl rispetto ai lavori precedenti che potrebbe suscitare qualche perplessità, ma è una questione di coerenza: dopotutto si parla di fuoco. Un’altra cosa che potrebbe suscitare perplessità è l’assenza di quella voce caricaturalmente profonda che caratterizzava i primi lavori di Vintersorg (quella sì che era Viking).  Potrebbe, ma non ce la fa. Perché “Naturbål” è un album praticamente inattaccabile nella sua particolare categoria, che esemplifica appieno il passato, presente e futuro di Vintersorg.

Tracklist
1. Ur Aska Och Sot
2. Överallt Och Ingenstans
3. En Flixt Från KlarHimmel
4. Lågornas Rov
5. Rymdens Brinnande Oar
6. Natten VissteVad Skymningen Såg
7. Elddraken
8. Urdarmåne
9. Själ I Flamma

Line-up
Mr. Vintersorg (Andreas Hedlund) – Vocals, Programming, Bass
Mattias Marklund – Guitars

Facebook: www.facebook.com/vintersorganic
Etichetta Napalm Records – www.napalmrecords.com

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *