Slider by IWEBIX

10/03/2016 : Suffocation + Cattle Decapitation + guest (Bologna)

Pubblicato il 4/04/2016 da in Live report | 0 commenti


Visualizzazioni post:460

10/03/2016 : Suffocation + Cattle Decapitation + Abiotic + Monument Of Misantrophy (Alchemica Club, Bologna)

suffocation-cattle-decapitation-locandina-tour-2016

Dopo il Deathcrusher Tour dello scorso novembre, Bologna ha ospitato ancora una volta un evento death metal. Parliamo della data italiana dei Suffocation svoltasi il 10 di marzo all’Alchemica Music Club.

Il compito di aprire le porte “infernali” è stato affidato ai The Convalescence – che purtroppo non ho visto per questione di orario – e al brutal death degli austriaci Monument Of Misanthropy. Questi ultimi hanno proposto i brani del loro album di esordio “Anger Mismanagement”. Molto classici, ma violenti e intensi al punto giusto. Bravi.

Non posso dire invece lo stesso per il gruppo seguente. Mentre il locale ha cominciato a riempirsi notevolmente, sono saliti sul palco gli Abiotic. Questa band di Miami che si definisce technical death metal, per mio gusto musicale di technical aveva solo i virtuosi tapping del bassista Vazquez. Per il resto la scaletta del loro album “Casuistry” non brilla di originalità, dal vivo li ho trovati un po’ piatti e anche il growl del cantante non era molto accattivante. Devo ammettere però che il loro set è stato così breve che temo non ci sia stato poi così tanto tempo per approfondire, spero possa essere una giustificazione.

Cattle Decapitation 1

Il vero concerto per me è cominciato alle 22.30 circa con i Cattle Decapitation e il loro death metal che ha travolto l’intero Alchemica Club. Travis Ryan è apparso in ottima forma, alternando il growl e lo scream ai suoi ghigni malefici. Incomprensibile quando annunciava i titoli delle canzoni, si è particolarmente divertito a bagnarsi i capelli e fare headbanging sulle persone, se lo volete sapere si è pulito anche il naso quindi potrebbe essere partito di tutto. La band americana ha proposto in particolare brani degli ultimi tre album con quell’impatto sonoro che rappresenta per me il carattere del death metal, confermandosi icone di questo genere.

Suffocation 1

Infine i Suffocation hanno concluso con bellezza la mattanza che nel frattempo si è concentrata al centro del locale con un pogo assassino. In un’ora hanno ripercorso infatti i loro brani migliori, belli tirati: da canzoni più vecchie come “Pierced From Within” e “Effigy Of The Forgotten”, a “Blood Oath e “Soul To Deny” fino al brano di chiusura (non da poco) “Infecting The Crypts”. Per l’occasione abbiamo trovato alla voce Ricky Myers, militante come batterista in diverse formazioni, quindi non un novellino, che si è fatto valere egregiamente anche in prima linea. Non sono mancati invece Terrance Hobbs e Derek Boyer. Posso quindi concludere affermando che anche con questo live i Suffocation hanno rivendicato in maniera indiscussa il loro posto nella scena death metal mondiale.

Di seguito altre foto della serata, tutte realizzate dalla nostra coraggiosissima Michela Olivieri (qui il suo Facebook fotografico)

Monument Of Misantrophy:

Monument Of Misantrophy 1  Monument Of Misantrophy 2

Abiotic:

Abiotic 2

Abiotic 1

Cattle Decapitation:

Cattle Decapitation 3

Cattle Decapitation 2

Suffocation:

Suffocation 3  Suffocation 2

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *