Slider by IWEBIX

Ancestral – Master Of Fate (2017)

Pubblicato il 1/02/2017 da in Nuove uscite | 0 commenti

Titolo: Master Of Fate
Autore: Ancestral
Genere: Power Metal / Heavy Metal
Anno: 2017
Voto: 8

Visualizzazioni post:212

Siamo affezionati agli Ancestral, perchè il loro demo “Breed Of Chosens” del 2001 fu uno dei primi ad essere recensito sul nostro vecchio portale, EntrateParallele.it . Nel corso degli anni la band siciliana ha prodotto un bel disco – “The Ancient Curse”, uscito nel 2007 per Underground Symphony e poi più nulla, fino a farci pensare che non esistessero più a parte qualche notizia veramente sporadica.
E invece no, il fuoco covava sotto la cenere ed ecco che la band ritorna in questo 2017 con “Master Of Fate”, per l’etichetta tedesca Iron Shield Records. Ed è un gran ritorno, con un ottimo disco (non solo) power metal, una produzione che rende merito a tutti gli strumenti e un nuovo cantante – Jo Lombardo – perfetto per la proposta sonora dei ragazzi siciliani.
Se all’inizio della loro carriera gli Ancestral risultavano influenzati dai Blind Guardian (cosa che si era già affievolita nell’album di debutto) ecco che “Master Of Fate” viaggia su coordinate power/thrash metal, con la sezione ritmica dei gemelli Mendolia pesante e precisa che spiana la strada alle chitarre del duo Alessandro Olivo e Carmelo Scozzari, melodici sì, ma non in maniera esagerata, più simili agli Helloween grezzi di “Walls Of Jericho” che a quelli patinati dell’era Deris.
Ecco quindi che brani come “Back To Life” (forse autobiografica?), “Wind Of Egadi” a ricordare proprio la loro Sicilia e la titletrack “Master Of Fate” sono delle vere perle, brani lunghi e compatti, abili nel prendere lezione dal power europeo e dallo US Metal per proporre un risultato magari non completamente originale, ma terribilmente efficace.
C’è un leggero lascito dei Blind Guardian nella parte iniziale di “No More Regrets”, ma nulla più. Segnaliamo anche l’ospitata di Fabio Lione in “Lust For Supremacy”, ma diciamocelo chiaro, vista l’ottima prova di Jo Lombardo il buon Fabio non aggiunge molto di più a questo disco. Nota finale per la cover degli Helloween: “Savage”, ripresa dal passato remoto della band, adattissima alle loro sonorità.
E’ tutto, siamo convinti che “Master Of Fate” girerà a lungo nelle nostre playlist e speriamo che la Iron Shield Records riesca a promuovere efficacemente questo ottimo prodotto. Il top sarebbe poi vederli impegnati in una serie di date live anche solo per recuperare il tempo perduto. Sappiamo che logisticamente non è facile partire dalla Sicilia e riuscire quantomeno a rientrare nelle spese, ma gli Ancestral non ci sembrano persone che si lasciano abbattere facilmente, quindi da parte nostra un grande “in bocca al lupo” per il futuro e i dovuti complimenti per questa release.

Tracklist:

1 – Back to Life
2 – Wind of Egadi
3 – Seven Months of Siege
4 – Master of Fate
5 – Refuge of Souls (instrumental)
6 – Lust for Supremacy
7 – No More Regrets
8 – On the Route of Death
9 – From Beyond
10 – Savage (Helloween cover)

Line-up:

Jo Lombardo – voce
Alessandro “Alex” Olivo – chitarra
Carmelo Scozzari – chitarra
Domiziano Mendolia – basso
Massimiliano Mendolia – batteria

Guest:
Fabio Lione – voce (traccia 6)

Sito ufficiale: http://www.ancestral.it
Facebook: https://www.facebook.com/ancestralofficial
Etichetta Iron Shield Records – http://www.ironshieldrecords.de

Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *