27/06/2018 : Shinedown (Pinarella di Cervia – RA)

Visualizzazioni post:602

27/06/2018 : Shinedown (Rock Planet, Pinarella di Cervia – RA)

Sono trascorsi sei anni dall’ultima apparizione degli Shinedown in Italia ma l’attesa ne è valsa la pena. La band americana ha dimostrato di essere decisamente versatile nell’esibirsi dal grande palco di Firenze Rocks, al sold out alla Santeria Social Club di Milano fino al suonare in un locale più “intimo” come il Rock Planet di Pinarella di Cervia, location di questo report.

Partiamo con un piccolo giallo, in reltà molto futile, sul gruppo che avrebbe dovuto aprire la serata. Premetto che addirittura non ricordo neanche il nome, sta di fatto che mi sono recata al locale intorno alle 19 in attesa dell’apertura porte e dell’inizio della serata ma nessuna band si è esibita. Le informazioni sui social sono state modificate confermando solo gli Shinedown alle ore 21 senza creare particolare scalpore. Per la sottoscritta ha voluto dire aspettare un pò di tempo in panciolle ma per la maggior parte del pubblico vi è stata la comodità di raggiungere tranquillamente la venue nell’orario previsto.

Verso le 21-21.30 gli Shinedown sono saliti sul palco, l’attesa è finita e la band è stata accolta dall’apoteosi di un pubblico gremito. Pionieri del southern rock, la band ha proposto i maggiori classici della propria discografia, io personalmente attendevo i brani più belli di “Amaryllis” del 2012 e sono stata accontentata con “Bully” e “I’ll Follow You”, peccato per l’assenza della title track. Energici sul palco e assolutamente coinvolgenti, tra i membri spicca il frontman Brent Smith orfano del capello lungo di rito a favore di un caschetto discutibile. Ciò nonostante la sua voce è inconfondibile e a tutti gli effetti una delle più belle del rock moderno, impeccabile anche dal vivo, da buon rocker si è fatto anche un bel giro in mezzo al pubblico senza preoccuparsi minimamente della sua incolumità. Naturalmente la serata, così come il mini tour, ha funto da occasione per presentare i brani del nuovo album “Attention Attention” che dall’ ascolto appaiono più morbidi e melodici rispetto ai lavori precedenti, frutto di una maturità compositiva: da “Kill Your Conscience” al singolo “The Human Radio” a “Devil” nel finale.

Brent Smith ha ringraziato con una riflessione concisa il pubblico europeo per il supporto e speriamo di non dover attendere ulteriori anni per vederli di nuovo in Italia perchè dal vivo meritano davvero. Arriviamo ora alla nota dolente della serata, ovvero l’uso sconsiderato dei cellulari. Nonostante l’impegno costante dei promoter e dei gestori dei locali, questa consuetudine è diventata ormai una piaga che si ripercuote costantemente verso coloro che si vogliono godere liberamente un concerto. Posso solo dire che riuscivo appena a vedere la band sul palco ostruita continuamente da braccia alzate intente a scattare foto ma soprattutto girare video. Immortalare un momento rimane pur sempre un ricordo piacevole di un’esperienza ma se fatto coscienziosamente nel rispetto altrui.

Setlist:

Sound Of Madness
Bully
Cut The Cord
Kill Your Conscience
How Did You Love
I’ll Follow You
The Human Radio
State Of My Head
Enemies
Unity
Brilliant
Second Chance
Diamond Eyes (Boom-Lay Boom-Lay Boom)
Simple Man (Lynyrd Skynyrd Cover)
Devil

Di seguito altre foto degli Shinedown, tutte realizzate dalla nostra imperterrita Michela Oliveri:

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.