Sacrilege – The Court Of The Insane (2019)

Titolo: The Court Of The Insane
Autore: Sacrilege
Genere: Heavy Metal
Anno: 2019
Voto: 7

Visualizzazioni post:303

Nuovo album anche per i britannici Sacrilege che, a quattro anni da “Six6six”, pubblicano la loro ultima fatica discografica “The Court Of The Insane”, settimo full length da quando sono tornati attivi dopo un quarto di secolo di pausa.
Questo album è foriero di alcune novità per la band, come il passaggio “in famiglia” da Pure Steel Records a Pure Underground Records, una line-up ridotta a tre elementi dopo l’abbandono del chitarrista Tony Vanner – già sostituito ad inizio 2019 dall’ex Salem Paul Macnamara – ed un sound globale che, grossomodo, è piuttosto in linea con quanto proposto nel disco precedente. Dunque, “The Court Of The Insane” non riserva particolari sorprese a livello di contenuti, snodandosi lungo una decina di brani di primigenio heavy britannico (con qualche accenno hard rock) pervaso di melodia e miscelato a cospicue dosi di oscurità e rallentamenti che rimandano ai Black Sabbath dei seventies: un accostamento, quest’ultimo, favorito anche da Bill Beadle le cui vocals, a volte, potrebbero ricordare Ozzy Osbourne.
I brani sono prevalentemente assestati su cadenze mid tempo, con il basso posto in bella evidenza e su cui si innesta il pregevole apporto della chitarra, in particolare sugli avvolgenti assoli. Inoltre, va citata la presenza delle tastiere, non ingombranti e ben gestite nel rendere più corpose le atmosfere che ammantano pezzi come l’opener “Celestial City”, la titletrack, “No Bequeath” e “The Prophet”, dove la band alterna con destrezza passaggi maggiormente emotivi ad altri più ruvidi.
L’oscurità che permea l’album diventa un velo leggero su brani un poco più aggressivi come la vigorosa “Lies” (di cui potete vedere il video qui sotto) e “I Can Hear The Silence”, mentre scompare del tutto nella lineare e rockeggiante “Ride Free”, secondo me posta a fondo tracklist non per caso.
Nel complesso, con “The Court Of The Insane” occorre stabilire una certa familiarità, non bisogna aspettarsi “tutto e subito” perchè è un disco che cresce con l’aumentare del numero di ascolti e con l’assimilazione della particolare vocalità di Bill Beadle, cantante al cui timbro e stile è necessario abituare l’orecchio. Acquisita la necessaria confidenza e digerite le vocals, “The Court Of The Insane” si mostra appieno per ciò che è: non un disco da tramandare ai posteri, ma sicuramente – come già detto per “Six6six” – un lavoro generalmente ben fatto e, tutto sommato, godibile.

Tracklist:

1. Celestial City
2. Lies
3. The Court Of The Insane
4. Bring Out Your Dead
5. Depression
6. No Bequeath
7. The Prophet
8. Unhinged Mind
9. I Can Hear The Silence
10. Ride Free

Line-up:

Bill Beadle – voce, chitarra
Jeff Rolland – basso
Neil Turnbull – batteria

Link:
www.facebook.com/sacrilegerock
www.puresteel-records.com

Un commento su “Sacrilege – The Court Of The Insane (2019)”

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.