Sepultura – Quadra (2020)

Titolo: Quadra
Autore: Sepultura
Genere: Thrash Metal
Anno: 2020
Voto del redattore HMW: 8
Voto dei lettori: 7.5/10
Please wait...

Visualizzazioni post:1026

Quando si parla di Sepultura ci sono alcuni punti fermi. Uno su tutti è senza dubbio la separazione da Max Cavalera nel 1996 e l’addio del fratello Igor dieci anni dopo. Inutile ricordare le innumerevoli e continue critiche che hanno colpito il gruppo thrash metal brasiliano più famosa del pianeta. L’ingresso di Derrick Green ha lasciato perplesso un grande numero di fan, rimasti altrettanto delusi dai Soulfly, la nuova creatura di Max. Un altro punto fermo è invece la militanza di Paulo Jr e Andreas Kisser, storici membri della formazione di San Paolo. “Quadra” è il quindicesimo album. Un disco violento e oscuro, dove la voce di Green è sempre più cavernosa e gutturale. L’energia del massiccio cantante statunitense è senza dubbio una garanzia per il quartetto carioca, ma questo non basta, a quattordici anni di distanza, a far dimenticare che i Sepultura erano completamente un’altra cosa. Ad oggi basterebbe tornare indietro nel tempo e cambiare il nome al gruppo. Sono ben poche le caratteristiche che ci possono far tornare a Belo Horizonte e al 1984. Persino i ritmi tribali di Igor hanno lasciato spazio ad una versione più goticheggiante e progressiva, in un stile sempre più evoluto e dalle mille sfaccettature. Vi basti ascoltare la veloce ed aggressiva “Isolation” o la solida “Last Time”. Una su tutte, “Guardians Of Earth”, epica e troneggiante. La canzone che nomina il disco è invece un arpeggio di quarantasette secondi, perfetto come introduzione per “Agony Of Defeat”, trionfante prima della eclettica e conclusiva “Fear, Pain, Chaos, Suffering”.
“Quadra” è l’ennesimo lavoro ben riuscito dei Sepultura. La formazione può contare ancora una volta su un’ottima prova di forza, caratterizzata da originalità e voglia di evadere. Per ascoltare i Sepultura così come sono nati dobbiamo ancora una volta tornare a prima del 1996, ma forse è meglio così. La disfatta dei fratelli Cavalera ha portato alla nascita di tanti altri gruppi tra cui ricordiamo Soulfly, Cavalera Conspiracy, Killer Be Killed e, perché no?, anche i nuovi Sepultura che hanno già dimostrato di aver trovato la loro quadratura con dischi più che validi come “Nation”, “Dante XXI”, “A-Lex” o il precedente “Machine Messiah”, tutti diversi tra loro, tutti pieni di punti di forza. Questo ultimo “Quadra” non fa eccezione.

Tracce:
1. Isolation
2. Means To An End
3. Last Time
4. Capital Enslavement
5. Ali
6. Raging  Void
7. Guardians Of Earth
8. The Pentagram
9. Autem
10. Quadra
11. Agony Of Defeat
12. Fear; Pain; Chaos; Suffering

Formazione:
Derrick Green– Voce
Andreas Kisser – Chitarra
Paulo Jr – Basso
Eloy Casagrande – Batteria

https://www.facebook.com/Sepultura
https://www.sepultura.com.br/
https://www.nuclear-blast.de

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.