Monumentum Damnati – In The Tomb Of The Forgotten King (2020)

Titolo: In The Tomb Of The Forgotten King
Autore: Monumentum Damnati
Genere: Doom
Anno: 2020
Voto: 8

Visualizzazioni post:1071

Il progetto Monumentum Damnati nasce nel 2018 dall’unione artistica di Abhoth e Thanatos, che da una non precisata zona dell’Est Europa si sono allungati in tutto il mondo per raggruppare musicisti idonei a dar vita a questo disco. Il gruppo si muove tra sonorità Death, Doom, Dark Metal tipiche di alcune formazioni tedesche di metà anni ’90 come Dark e Crematory. Un’ aura horror – spettrale circonda un po’ tutto il lavoro: merito delle tastiere di Athame che imponenti dominano le nove canzoni dell’album. “There’s No Place for Life” è un brano accattivante, con melodie dolci/amare che trascinano l’ascoltatore e dove il growl, intellegibile, non sembra così pesante o fuori contesto. “Anabiosis” con quelle sue parti di voce sussurrata e tastiera ciclica, trasmette un senso di angoscia ed inquietudine. Di nuovo tastiere, questa volta usate come organi maestosi, che creano atmosfere funeree, in “Falling Snow” e  “My Bloody JJ”, tanto care ai nostrani Cultus Sanguine e Monumentum. Doom melodico e Dark si mescolano perfettamente in “Exorcist” e “In the Tomb of a Forgotten King”. Mentre la prima, col suo pianoforte malinconico, è una canzone strumentale posta in chiusura dell’album, l’altra presenta una voce, sempre in growl, che scivola anche nelle parti quasi bisbigliate sulle note armoniche delle chitarre. In “Infernal Sun” e “Sleepless Anger” si trovano le maggiori influenze dei Crematory dei primi lavori. Note lunghe o serrate ma lente, danno dinamicità a strutture ritmiche tutto sommato semplici. Il basso di Abhoth si fa più presente e sa quando spingere per arricchire la sezione ritmica della batteria. Ad un ascolto superficiale può sembrare un disco ripetitivo, ma in realtà in ogni brano c’è una nicchia di personalità e di gusto musicale molto originale. L’album è uscito il 30 Marzo scorso in 500 copie. Mi auguro che venga apprezzato e che ci sarà l’opportunità in futuro di una tiratura più ampia.

Tracce:
The Shining
My Bloody
There’s No Place for Life
Anabiosis
In the Tomb of a Forgotten King
Infernal Sun
Rapsidis – Guitars
Falling Snow
Sleepless Anger
Exorcist

Formazione:
Abhoth – basso
JJ Nyarlathotep – batteria
Shoggoth – chitarra
Athame – tastiera
Thanatos – voce

https://www.facebook.com/MonumentumDamnati
https://monumentumdamnati.bandcamp.com/releases
http://satanath.com/distro

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.