Kenziner – Phoenix (2020)

Titolo: Phoenix
Autore: Kenziner
Genere: neoclassical power metal
Anno: 2020
Voto: 6,5

Visualizzazioni post:153

I Kenziner sono una delle band che nel 1998/1999 aveva un buon numero di seguaci nel genere grazie a due dischi di tutto rispetto come “Timescape” e “The Prophecies”: poi un lungo silenzio fino al terzo disco nel 2014 ed ora, sei anni dopo, “Phoenix” esce come manifesto della band.

Jarno Keskinen è sempre al timone della nave e si sente senza ombra di dubbio: infatti se “Phoenix” fosse uscito nei primi anni 2000 sarebbe stato un super disco.

Purtroppo per il quintetto sono passati 20 anni e molte band hanno scritto la storia della scena neoclassical/prog/power: Symphony X e Sonata Arctica per esempio, che in questo disco vengono citate abbondantemente. Ho notato, infatti, che parecchie parti veramente ben riuscite del disco sono fortemente influenzate dalle succitate band, in modo troppo evidente e pressante a mio avviso.

“Phoenix” è quindi un platter che scavalca la linea della sufficienza per poco, suonato e prodotto molto bene ma non abbastanza ispirato per ambire ad una valutazione superiore. Un vero peccato perchè le individualità per far bene ci sono, manca un songwriting più fresco e meno derivativo…

Tracce:
01. Eye Of Horus
02. Listen To The Devil
03. Shadow Of The Moon
04. Tears Of Destiny
05. The Mirror
06. Osiris Rising
07. Curse Of The Pharaoh
08. To Hell And Back
09. Phoenix Rising
10. The Miracle

Formazione:
Jarno Keskinen: chitarra
Peter “Zinny” Zalesky: vocals
Jupi Hjelt: basso
Ariel Perchuk: tastiere
Make Lievonen: batteria

https://www.puresteel-records.com/
https://www.facebook.com/kenzinerofficial/
https://open.spotify.com/artist/11drClaHjGl7DAIz93JF9s

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.