RIcoverATI: anche una cover può far bene alla salute! Primo giorno di terapia, 28 Agosto 2020.

Talisman

Visualizzazioni post:232

Intossicazione da Metallo Pesante? Urge terapia chelante. Ma come cos’è’? È l’unico modo per liberare il vostro organismo dalla tossicità del metallo, altro che COVID-19! C’è solo un piccolo problema, il processo può eliminare anche i metalli utili alla vita…ve la sentite di rischiare? Bene, allora preparatevi, il trattamento è complesso ed articolato e obbliga al RIcoverO!

Qualche vecchio marpione ha già capito, vero? Sì, proprio così, la terapia prevede una somministrazione settimanale di pop, rock e quant’altro (!) rivisitato da operatori “insanitari” provenienti dal variegato mondo dell’hard’n’heavy che han fatto proprio, già da tempo, il celebre motto ospedaliero: la Cortesia è l’Anima della Cura. No, eh?

Forse è meglio somministrare la prima dose…

Primo giorno di terapia:

Talisman – “Frozen” (1998)

Ben tre le cover scelte da Marcel Jacob e Jeff Scott Soto per farcire “Truth“, quinto album dei Talisman. Ad una introduttiva “Let Me Entertain You” di queeniana memoria e al pastiche industrial/popDarling Nikki”, dal milionario “Purple Rain” del folletto di Minneapolis, abbiamo preferito, in prossimità del suo sessantaduesimo genetliaco (16 agosto), un’energetica versione di “Frozen”, primo singolo estratto da “Ray Of Light” il 23 febbraio del 1998. Ma come da chi? Infedeli! Ai più giovani urge ricordare che Miss Ciccone, biondissima ed avvolta in un attillato abitino di lattice nero, presentò il suddetto brano sul palco dell’Ariston, ospite di lusso del quarantottesimo Festival Di Sanremo. Chissà se la pop star apprezzò lo stile caustico del grande Raimondo Vianello: “Frozen? Come il mio camerino“. Inarrivabile.

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.