Oiled

Blood Red Throne – Fit To Kill (2019)

Scolpire un monumento di death metal è sin dall’inizio l’obiettivo dichiarato della creatura concepita da Tchort e Død alla fine degli anni ’90, autrice di almeno due nuovi classici di death old school del nuovo millennio. Il gusto per il sangue dei norvegesi, autorevoli affiliati alla sofferenza, ha però subìto un’evoluzione alterata: le defezioni di musicisti carismatici come Erlend Caspersen … Leggi tutto

Atlantean Kodex – The Course Of Empire (2019)

“Empires rise, empires fall…” Immeritata o legittima che sia, è ancora vivida l’aura di sacralità e rispetto che avvolge il gruppo di Vilseck. Il tetragono “The Golden Bough” (il cui apice era una commovente citazione di “Child In Time”) incentrato sull’affascinante opera omonima dell’antropologo James Frazer, aveva confuso la critica generalista ed entusiasmato quella di settore, generando fazioni discordi: sbadigliatori … Leggi tutto

Last Crack – Burning Time (1991)

Nel deposito “Sinister Funkhouse #17” ogni sessione di prove è un evento, un concerto lampo al quale accorrono da ogni zona di Madison ammiratori e semplici curiosi. È un edificio tetro in cui si affinano segretamente nuove tecniche di arte metallurgica. Sulle pareti, vergati con linee rosso sangue durante momenti di febbrile creatività, versi e stralci di poesia urbana destinati … Leggi tutto

Vokonis – Grasping Time (2019)

Nel flusso magmatico del doom, cristallizzate in rocce di multiforme bellezza, sono emerse alcune tra le realtà più preziose ed ammirate delle ultime decadi metalliche. Il lascito inestimabile del Sabba Nero, incrementato dai nobili retaggi di soci illustri come Blue Cheer, Hawkwind o Blue Öyster Cult, ha assicurato anni di prosperità agli eredi più disparati. Il trait d’union che congiunge … Leggi tutto

Sacred Reich – Awakening (2019)

Un risveglio atteso ventitré anni. Un ritorno all’azione volontaria anche sul fronte compositivo che si concretizza in un omaggio sincero alla nutrita schiera di sostenitori della vecchia scuola (siamo parecchi, eh?) che da sempre rispetta la banda di Phoenix. Un rispetto meritato, nonostante il lungo iato: delusi ed ignorati da una scena attenta unicamente a promuovere le sonorità “alternative” nel … Leggi tutto

Ivory Tower – Stronger (2019)

Orientare le propensioni all’ascolto servendosi di etichette preconfezionate è spesso un azzardo. Comprendo perfettamente la necessità di circoscrivere l’area d’interesse, del resto la Massacre Records offre un catalogo ricco e variegato, ma optare per “Modern Progressive Metal” per descrivere la proposta degli Ivory Tower può rivelarsi fuorviante: sicuramente moderni nei suoni e nell’utilizzo di effetti, velatamente progressivi, indiscutibilmente metal, inteso … Leggi tutto

Thought Industry – Mods Carve The Pig, Assassins, Toads and God’s Flesh – (1993)

Nomen omen. L’Industria Del Pensiero produce alterazioni della realtà. Concilia l’inconciliabile, normalizza l’inconsueto, ridisegna i limiti di un mondo sonoro smarrito nel sottosopra culturale di fine millennio. Libera il pensiero dal governo della ragione, lo svincola dalla morale, ribalta il punto d’osservazione tradizionale: come nella dimensione onirica è l’inconscio freudiano a stabilire, senza soluzione di continuità, la libera successione delle … Leggi tutto

High Fighter – Champain (2019)

Un enorme agglomerato fangoso, intriso di rabbia, blues e miraggi, malamente avvolto in una lastra di metallo strinata dal sole, ha ostruito l’estuario dell’Elba, alle porte di Amburgo. Un’incisione sulla lastra, appena leggibile: HIGH FIGHTER. Nel grande porto tedesco transitavano, durante la seconda guerra mondiale, il petrolio e l’acciaio americani, destinati (diabolica la storia, eh?) al sostegno dell’industria bellica nazista. … Leggi tutto

Suicidal Angels – Years Of Aggression (2019)

Interrogandosi incessantemente sul silenzio di Dio, in una lotta senza fine tra luce e tenebre affidata all’instancabile Ed Repka, i Suicidal Angels aprono il loro Settimo Sigillo. La scacchiera è pronta, l’avversario (la Morte? No, il recensore!) assai temibile e la maturità raggiunta dai greci, attivi sin dal 2001, impone una strategia più meditata, una maggior ponderazione. L’ottimo “Division Of … Leggi tutto

Hatriot – From Days Unto Darkness (2019)

Schiavi della doppia elica. Maledetto DNA…e i condizionamenti ambientali? Pesanti. In tutti i sensi. Essere figli di una leggenda vivente del metal americano può decisamente condizionare il tuo destino, anche se vivi ad un passo da una delle più prestigiose università americane. Ma il tuo sguardo è sempre rivolto lì, verso la Bay Area, le tue orecchie hanno assorbito il … Leggi tutto