RIcoverATI: anche una cover può far bene alla salute! Ottavo giorno di terapia, 16 Ottobre 2020.

Adagio

Visualizzazioni post:77

Intossicazione da Metallo Pesante? Urge terapia chelante. Ma come cos’è’? È l’unico modo per liberare il vostro organismo dalla tossicità del metallo, altro che COVID-19! C’è solo un piccolo problema, il processo può eliminare anche i metalli utili alla vita…ve la sentite di rischiare? Bene, allora preparatevi, il trattamento è complesso ed articolato e obbliga al RIcoverO!

Qualche vecchio marpione ha già capito, vero? Sì, proprio così, la terapia prevede una somministrazione settimanale di pop, rock e quant’altro (!) rivisitato da operatori “insanitari” provenienti dal variegato mondo dell’hard’n’heavy che han fatto proprio, già da tempo, il celebre motto ospedaliero: la Cortesia è l’Anima della Cura. No, eh?

Forse è meglio somministrare l’ottava dose…Ottavo giorno di terapia:

Adagio – “Fame ” (2005)

«Voi fate sogni ambiziosi, successo, fama; ma queste cose costano ed è esattamente qui che si incomincia a pagare: col sudore!»

Quante volte avete udito questo predicozzo? Mai? Beh, di tempo ne è passato, in effetti…ma in questo caso parlare di culto non è assolutamente fuori luogo: “Saranno Famosi” (“Fame” il titolo originale), derivata dall’omonimo lungometraggio diretto da Alan Parker (1980), è una delle serie televisive più famose ed amate di sempre. Incentrata sulle vicende di un gruppo di talentuosi studenti della “High School of Performing Arts” di Manhattan, presentò al mondo teledipendente (e non solo…) un gruppo di artisti eccezionali (vi basti sapere che Madonna fu scartata durante le selezioni), indimenticati protagonisti del doposcuola di molti adolescenti nati nei settanta. Come il virtuoso Stéphan Forté, classe 1978, a tal punto rapito da Coco, Leroy & Co. da corroborarne, nel terzo album in studio dei suoi Adagio, la canzone-simbolo, originariamente interpretata da Irene Cara e scelta come sigla ufficiale del telefilm (come si diceva una volta). «Remember my name, I’m gonna live forever…» Un’esortazione rivolta all’agguerrita concorrenza power-prog europea? Macchè, semplice fame di fama…

 

 

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.