PULSE- Adjusting The Space

Pulse
Titolo: Adjusting The Space
Autore: Pulse
Genere: cyber metal/elettro metal/EBM
Anno: 2020
Voto del redattore HMW: 8
Voto dei lettori:
Ancora nessun voto. Vota adesso!
Please wait...

Visualizzazioni post:216

Dopo aver recensito il singolo “Black Knight”, finalmente ho potuto mettere le mani sul full-lenght degli austriaci Pulse: devo dire che l’ascolto dell’intero platter ci presenta una band particolare ed appagante.

“Black Knight” come singolo è stato abbastanza fuorviante, non tanto per il genere (siamo nel mondo cyber metal/elettro/EBM) ma per la qualità che traspare lungo tutto il disco: siamo di fronte ad una band attiva dal 2014 e al secondo cd, ma da come compone sembra un gruppo di veterani affiatati.

Le coordinate stilistiche ci portano in un’atmosfera aliena ed alienante, con delle coordinate spaziali che sfociano nella prima opera maiuscola, ovvero “X 31′ 26’43 Ny 109′ 430″W”. La scelta dei Pulse è di colpire duro e di annichilire l’ascoltatore con un approccio senza compromessi che, a mio avviso, farà storcere il naso a parecchi metallari: “Adjusting The Space” è elettronico nel senso forse più dance del termine, anche se siamo in mezzo ad alieni che vogliono eliminarci e ad atmosfere pazzesche.

Quando gli austriaci rallentano (come in “Encounter”), fanno trasparire il loro amore per padrini dell’elettronica quali Jean-Michel Jarre e Mike Oldfield: questo mi ha sorpreso, e mi ha fatto capire ancora di più come “Adjusting The Space” abbia varie chiavi di lettura e gradi di interpretazione.

In definitiva ritengo che i Pulse abbiamo trovato la loro strada, in perfetta armonia fra vecchie alchimie e nuove follie elettroniche: c’è anche spazio per spiazzare tutti con l’ottima “Major Tom” in lingua madre, che non fa altro che ribadire il mio entusiastico giudizio sul platter…

Tracce:
01. X 31′ 26’43 Ny 109′ 430″W
02. We Won’t Come in Peace
03. Supersonic Trance Sphere
04. New Elastic Freak
05. Sounds and Signals
06. Adjusting the Space
07. Encounter
08. Star Light
09. Black Knight
10. Points of Nibiru
11. The Passage Entry
12. Major Tom
13. Alienangel (Zardonic Remix)

Formazione:
Inferus: chitarre
Nemesis: voce, chitarre e programming
Pulsar: batteria
Vidar: basso

https://www.nrt-records.com
https://www.pulse-galaxy.com
https://www.facebook.com/pulseaustria

Lascia un commento

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.